Il Tico-Tico (il cui nome originario era Tico-Tico No Farelo, ma fu poi cambiato in Tico-Tico No Fubà per questioni inerenti i diritti d’autore) è un brano di musica brasiliana molto conosciuto in tutto il mondo e composto nel 1917 dal musicista Zequinha De Abreu, in origine per coro vocale. “Tico-Tico” è il nome in lingua portoghese dato ad una particolare specie di uccello canterino, Zonotrichia capensis, molto comune in Sud America.
E’ famoso anche in molteplici versioni strumentali, su tutte quelle per chitarra e per organo (Hammond, di cui è celebre la versione dell’americana Ethel Smith). Notevole fu anche l’uso che ne fecero i Grateful Dead, i quali erano soliti inserire Tico-Tico nelle loro jam sessions live, le quali intervallavano i pezzi in scaletta.

Spartito su pentagramma per chitarra.

Tico Tico Free Guitar Score Music Sheet Download

Clicca sul link sottostante per avviare lo scaricamento:
Download

Articoli correlati

  • La CatedralLa Catedral La Catedral è una delle opere più conosciute del chitarrista e compositore paraguaiano Augustìn Barrios, risalente al 1921. E' un lavoro che si ispira apertamente alla musica […]
  • La Marsigliese (Inno Nazionale Francese)La Marsigliese (Inno Nazionale Francese) Il titolo originale dell'inno nazionale della Francia è "Chant de guerre pour l'Armée du Rhin", che tradotto significa Canto di guerra per l'Armata del (fiume) Reno: fu scritta e […]
  • Au Claire De La LuneAu Claire De La Lune Au Claire de La Lune è un canto popolare francese risalente al diciottesimo secolo. Ben poco si sa sulle sue origini, nè tantomeno sul suo autore; la più antica registrazione […]
  • Marcia Reale (Inno Nazionale Spagnolo)Marcia Reale (Inno Nazionale Spagnolo) Uno dei pochi inni nazionali al mondo privi di un testo ufficiale, la Marcia Reale è anche uno dei più antichi in assoluto al punto da non essere noto il suo compositore […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti