The Crystal Ship veniva pubblicata nel 1967 come terza traccia dell’album The Doors, esordio col botto del gruppo di Los Angeles, e poi da lì riproposta come B-Side del celeberrimo singolo Light My Fire.
E’ un brano a metà tra la psichedelia e la canzone d’amore, tant’è che probabilmente fu scritta in omaggio a Mary Werbelow, uno dei primi amori di Jim Morrison. L’immagine della nave di cristallo invece rimanda ad una leggenda celtica di una principessa che traghetta il suo innamorato nelle terre incantate a bordo di essa.
Si annoverano anche molte cover interessanti di The Crystal Ship, prima su tutte quella dello stesso Ray Manzarek (tastierista dei Doors) che nel 2008 ha proposto una versione di solo pianoforte molto più classicheggiante ma condita con numerose variazioni sul blues. Oltre ad essa anche quella dei Duran Duran del 1995 ed anche di Joe Perry, chitarrista degli Aerosmith, col suo album solista del 2005.

Testo con accordi per chitarra, mezzo tono sotto l’originale, di The Crystal Ship.

The Crystal Ship Guitar Chords Tablatura per Chitarra Testo

           Em          Bm
Before you slip into unconsciousness, 
    Am            Em
I'd like to have another kiss
 E      Em       B         E
Another flashing chance at bliss,
 D      E      D      E
another kiss, another kiss 

    Em                   Bm
The days are bright, and filled with pain, 
  Am               Em
enclose me in your gentle rain 
    E        Em  	B     E
The time you ran was too insane, 
      D     E           D     E
we'll meet again, we'll meet again 

Piano solo

    Em                 Bm
Oh, tell me where your freedom lies, 
    Am                      Em
the streets are fields that never die 
  E     Em      B       E
Deliver me from reasons why, 
      D      E        D      E
you'd rather cry, I'd rather fly 

    Em              Bm
The crystal ship is being filled 
  Am                Em
A thousand girls, a thousand thrills
  E       Em      B          E
A million ways to spend your time
     D      E          D      E
When we get back, I'll drop a line

Articoli correlati

  • Riders On The StormRiders On The Storm Riders On The Storm è una canzone dei Doors del 1971, pubblicata col loro album L.A. Woman e, a detta del chitarrista Robby Krieger, ispirata dalla popolare canzone cowboy "Ghost […]
  • Roadhouse BluesRoadhouse Blues Tratta da Morrison Hotel, album del 1970, Roadhouse Blues è stata da allora (purtroppo non per molto, comunque), una delle colonne portanti dei concerti dei Doors: ne è stata […]
  • People Are StrangePeople Are Strange People Are Strange è un brano di Strange Days, album del 1967 dei Doors: sebbene creditato a tutto il gruppo, gli autori sono Jim Morrison ed il chitarrista Robby Krieger, e fu […]
  • Break On ThroughBreak On Through Break On Through è stato il primo singolo lanciato dai Doors: estratto dal loro album d'esordio (The Doors, 1967), non ha avuto il successo aspettato, raggiungendo a malapena un […]
  • Hello, I Love YouHello, I Love You Composta dai Doors nel 1965, Hello I Love You venne incisa nel 1968 come prima traccia del loro terzo album studio Waiting For The Sun, dal quale venne rilasciata come primo […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Fondatore di Accordiespartiti.it, operatore di marketing online e SEO.