Chelsea Dagger è il secondo singolo rilasciato dai Fratellis col loro album d’esordio Costello Music (2006). Il titolo della canzone è preso in prestito dal nome dello stage di Heather, la moglie di Jon Fratellis, ballerina di burlesque. E’ stato uno dei singoli più acclamati del 2007, ricevendo il plauso della critica di radio (Triple J) e carta stampata (Rolling Stone). Il tema della canzone, canticchiato a suon di “Duh Duh Duh” ha riscosso un enorme successo in ambito sportivo: è un inno fisso per una miriade di squadre di calcio e di rugby inglesi e soprattutto scozzesi, che i tifosi intonano al gol della loro squadra.

Testo e accordi per chitarra.

The Fratellis Chelsea Dagger Testo Accordi per Chitarra Lyrics Guitar Chords

G
Do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do
D
Do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do
G
Do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do
D
Do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do do

G                                        A7
Well you must be a girl with shoes like that 

She said you know me well
C                                 D
I seen you and little steven and Joanna
                       Em      D
Round the back of my hotel oh yeah 

G
Someone said you was asking after me
A7
But I know you best as a blagger
C                                D
I said tell me your name is it sweet?
                   Em           D
She said my boy it's dagger oh yeah 

G
I was good she was hot
Stealin' everything she got
I was bold she was over the worst of it
D
Gave me gear thank you dear bring yer sister over here
Let her dance with me just for the hell of it 

G D

G                                         A7
Well you must be a boy with bones like that 

She said you got me wrong
C
I would've sold them to you
D                                          Em         D
If I could've just have kept the last of my clothes on 

G
Call me up take me down with you
A7
When you go I could be your regular belle
C                                  D
And I'll dance for little steven and Joanna
                    Em       D
Round the back of my hotel oh yeah 

G
I was good she was hot
Stealin everything she got
I was bold she was over the worst of it
D
Gave me gear thank you dear bring yer sister over here
Let her dance with me just for the hell of it 

G D G D

G              C     D
Chelsea Chelsea I believe
                G            C             D
that when your dancing slowly sucking your sleeve
              G               C       D
That all the boys get lonely after you leave
C                                D                    G
And it's one for the Dagger and another for the one you believe

                           C          D
Chelsea Chelsea I believe
               G             C               D
that when your dancing slowly sucking your sleeve
              G            C            D
That all the boys get lonely after you leave
C                              D                        G
And it's one for the Dagger and another for the one you believe

G
The one you belive

D
The one you believe

G

[The Fratellis]
Cercasi Programmatore Javascript

Articoli correlati

  • Livin’ On A PrayerLivin’ On A Prayer Considerata la canzone più caratteristica della band, Livin' On A Prayer è stata scritta ed incisa nel 1986 dai Bon Jovi con il loro album Slippery When Wet. Strano a dirsi, Jon […]
  • Dancing QueenDancing Queen Dancing Queen è una delle canzoni più rappresentative del repertorio degli Abba: incisa nel 1975 con l'album Arrival e lanciata come singolo l'anno successivo, raggiunse il primo […]
  • Read My MindRead My Mind Read My Mind è la sesta traccia di Sam's Town, secondo album studio dei Killers, pubblicato nel 2006. A detta del cantante nonchè autore della stessa Brandon Flowers, Read My […]
  • KalinkaKalinka Kalinka è un classico della musica folkloristica russa, indubbiamente uno dei brani più famosi di questo filone. Scritta da Ivan Petrovich Larionov nel 1860 come parte di uno […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti