Le Cose Che Hai Amato di Più è un brano scritto e interpretato da Biagio Antonacci contenuto nell’album Tra le mie canzoni pubblicato nel 2000. Dopo il successo del disco Mi fai stare bene del 1998, il cantautore milanese pubblica una raccolta dei suoi successi inserendo degli inediti, tra i quali, questa bellissima canzone. Musicalmente è una ballata a chitarra acustica dove nel finale e nelle modulazioni care all’artista, si aggiunge la linea orchestrale. Grande successo che si aggiunge alla carrellata di classici entrati nella storia della canzone italiana.

Testo e Accordi per chitarra.

Biagio Antonacci Le Cose Che Hai amato di Più Accordi per Chitarra Chords Testo


    DO                             MIm      LAm         FA  
    Quando non hai voglia di parlare, certe volte capita
    DO                          MIm         LAm         FA
    Non ti va di fare le domande, perché conosci le risposte
    LAm               SOL6            FA               DO
    Capita a te, come capita a me di piangere poi, per niente

    DO                            MIm        LAm         FA
    Non hai mai cambiato quei bottoni, sulla tua camicia blu
    DO                             MIm          LAm           FA
    Quello che nessuno ha mai capito è stato il tuo vestire così
    LAm           SOL6
    capita a te e capita a me
    FA               DO
    di ritornare a ieri
    LAm              SOL6
    e di capire che quello che è stato
    FA              SOL4   SOL
    e certe volte è meglio

    DO         LAm7
    no non rimpiangere mai
           FA
    non illuderti mai
          SOL4     SOL     DO
    certe cose non tornano più
             LAm7
    e non pensarci di più
           FA
    non pensarci anche se
                     SOL4          SOL      REm7
    anche se sono le cose che hai amato di più
          LAm
    e che restano li'
    SOL4
    camminare a pieni nudi
      SOL
    a bordi delle strade
      SOL4              SOL
    e quell'amare amare forte forte
                         DO
    fino a non mangiare piu'
            LAm7
    e non dimentichi mai
          FA            SOL4  SOL
    non dimentichi mai

    LAm              SOL6
    capita a te come capita a me
        FA                    DO
    che poi d'improvviso passa
    LAm               MIm7
    e di capire che a volte il destino
       FA                SOL4  SOL
    ha piu' fantasia di noi

    e...

    DO         LAm7
    no non rimpiangere mai
           FA
    non illuderti mai
          SOL4     SOL      DO
    certe cose non tornano più
             LAm7
    e non pensarci di più
              FA
    tu non pensarci anche se
            SOL4          SOL      REm7
    sono le cose che hai amato di piu'
          LAm
    e che restano li'
    SOL4                      SOL
    stare insieme almeno la vigilia di Natale
      SOL4      
    e quel nuotare al mare
            SOL                        MIb
    con tua madre che strillava "Vieni qui"
          DOm7
    e non farlo mai piu'
              LAb                SIb4    SIb     
    no... non farlo mai piu' na na na 
    MIb     DOm7    LAb
    e...
            SIb4          SIb      DO    LAm7   FA
    sono le cose che hai amato di piu'
          SOL                               DO
    certe cose non tornano tornano tornano più

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti