Domani Smetto è il brano estratto come primo singolo dall’album ominimo del 2002, inciso dagli Articolo 31. E’ un pezzo che segna la rottura con lo stile hip hop che li aveva caratterizzati fino ad allora, per virare più verso il punk-rock, pur continuando ad adottare il rap come tecnica di canto.

Testo + accordi per chitarra.

Domani Smetto Articolo 31 Testo Accordi per Chitarra Chords

         SOL             DO/SOL
Loro mi dicevano non calpestare l’erba
Mi-                    Re
loro mi dicevano non coltivare l'erba...
         SOL             DO/SOL
Loro mi dicevano di stare zitto e buono:
Mi-                    Re
loro mi dicevano tranquillo e cambia tono
         SOL             DO/SOL
Loro mi dicevano di non parlare con la bocca piena
Mi-                    Re
e camminare dritto bene eretto con la schiena
         SOL             DO/SOL
oppure andare a letto senza cena
Mi-                    Re
di non crearne un problema che non ne vale la pena
         SOL             DO/SOL
di essere grato di essere nato nel lato del mondo
Mi-                    Re
che in fondo in fondo è perfetto, perfetto come te, Letizia.
         SOL             DO/SOL
Io non so bene quando è cominciato
Mi-                    Re
a un tratto io non obbedivo più
         SOL             DO/SOL
cara è come dici tu davvero
Mi-                    Re
Non so cosa mi abbia rovinato
         SOL             DO/SOL
è che ho iniziato a dire troppi no
Mi-                    Re
forse è per questo che tu mi hai lasciato
         SOL             DO/SOL
e non ci soffrirà nemmeno un po’

RE    Sol           Do/Sol
Mi spiace non credo per ora sia un mondo
Mim       Re    Sol
perfetto domani smetto...
 Do/Sol       Mi-      Re
È meglio che richiami domani

 SOL - DO/SOL - MIm - RE

         SOL             DO/SOL
Loro mi dicevano di stare sui binari
Mi-                    Re
Loro mi dicevano rispetta questi orari
         SOL             DO/SOL
Loro mi dicevano stai con i piedi a terra
Mi-                    Re
loro mi dicevano è giusta questa guerra

RE    Sol           Do/Sol
Mi spiace non credo per ora sia un mondo
Mim       Re    Sol
perfetto domani smetto...
RE    Sol           Do/Sol
Ho anche lasciato su la tavoletta del cesso
Re    Sol
Domani smetto
RE    Sol           Do/Sol
e faccio troppi viaggi senza avere il biglietto
Re    Sol
Domani smetto
 Do/Sol       Mi-      Re
È meglio che richiami domani

 SOL - DO/SOL - MIm - RE

         SOL             DO/SOL
Loro mi dicevano non calpestare l'erba
Mi-                    Re
Loro mi dicevano non coltivare l'erba
         SOL             DO/SOL
Loro mi dicevano ma che vestiti porti
Mi-                    Re
e i miei capelli erano
         SOL             DO/SOL
o troppo lunghi o troppo corti
Mi-                    Re
e non ho messo il casco omologato
         SOL             DO/SOL
non metto a dieta la mia identità
Mi-                    Re
Ho fatto il bagno dopo mangiato
         SOL             DO/SOL
e sono ancora tutto bagnato
RE    Sol           Do/Sol
Mi spiace non credo per ora sia un mondo
Mim       Re    Sol
perfetto domani smetto...
RE    Sol           Do/Sol
Ho anche lasciato su la tavoletta del cesso
Re    Sol
Domani smetto
RE    Sol           Do/Sol
e faccio troppi viaggi senza avere il biglietto
Re    Sol
Domani smetto
 Do/Sol       Mi-      Re
È meglio se richiami domani

 SOL - DO/SOL - MIm – Re

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti