Gente Che Spera è un brano interpretato dal gruppo rap Articolo 31 contenuto nell’album Domani smetto pubblicato nel 2002. Disco che ha riscosso un ottimo successo di pubblico, premiato con due dischi di platino e oltre 180,000 copie vendute. La canzone vede la collaborazione della band Pooglia Tribe, e musicalmente si presenta come un rap con la stesura armonica di un giro pop, fatto di pochi accordi. Stile che caratterizzerà le hit degli agni seguenti.

Testo e Accordi per chitarra.

Articolo 31 Gente Che Spera Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro:
       LAm  FA  DO  SOL   LAm  FA  DO  SOL

  LAm                   FA
    Quando vedi che sei solo a sto munn'
  DO                      SOL
    Quando il mondo sta attorno va n'bunn
  LAm                 FA
    Quando cadi e ti rialzi com'è?
  DO                   SOL
    Quando piangi e ti domandi il perché
  LAm                      FA
    Quando crollano i tuoi sogni campione
  DO                       SOL
    Vai cercando un po' di forza nel cuore
  LAm                     FA
    Quando il mondo che volevi migliore
  DO                    SOL
    Ti sorrise col suo ghigno peggiore

     
    LAm  FA           DO
    Noi    gente che spera, 
 SOL             LAm         FA     
    cercando qualcosa di più 
                  DO
    in fondo alla sera
                 SOL
    (la sera, la sera, sera)
    LAm  FA          DO             SOL     
    noi,   gente che passa e che va, 
                LAm       FA
    cercando la felicità 
              DO    
    sopra sta terra
                      SOL
    ('sta terra, 'sta terra, 'sta terra)

         LAm                  FA
    L'intera umanità che si chiede il perché 
              DO
    di una rincorsa senza fine
          SOL
    Verso ciò che non c'è
        LAm
    You say: "che c'è?"
          FA                                     DO  
    Io ti dico che è troppa la sofferenza che la gente, come me
          SOL
    sente sulla sua pelle

     
           LAm
    Tirano colpi e dopo di che danno
       FA
    La colpa a te
                         DO                   SOL
    Se il mondo cade in brace e non fuma pace con il calumet
            LAm
    E colpa di noi selvaggi
            FA
    Coi tatuaggi
                    DO
    Sarà che ci facciamo viaggi
                 SOL
    Ma è sognare che ci rende saggi
          LAm
    È uno tra i vantaggi
                     FA
    Di una vita imprecisa
              DO                        SOL
    Ma che rifiuta decisa l'ingiustizia come la divisa
            LAm                   FA                       DO
    Ragazzi della crisi dei valori riempiamo diari con pensieri migliori
             SOL                    LAm
    Non vogliamo vinti o vincitori ma tempi migliori
          FA
    Per chiunque ha sofferto
            DO                      SOL
    E siamo uguali da Milano a Bari nonostante Umberto
  LAm                     FA                  DO
    C'è chi studia per l'esame all'università chi si sposerà
              SOL
    Chi ha il cuore spaccato a metà
        LAm                            FA
    Chi della terra è stufo e in cielo cerca gli ufo
                    DO                    SOL
    Chi al giorno c'ha il rifiuto e vive orari da gufo

     
              LAm                    FA
    e non vogliamo più eroi, nessuna bandiera
             DO
    Qui sono tutti cowboy
                     SOL
    Ma indovina chi vuole la pace stasera

     
    LAm  FA           DO
    Noi    gente che spera, 
 SOL             LAm         FA     
    cercando qualcosa di più 
                  DO
    in fondo alla sera
                 SOL
    (la sera, la sera, sera)
    LAm  FA          DO             SOL     
    noi,   gente che passa e che va, 
                LAm       FA
    cercando la felicità 
              DO    
    sopra sta terra
                      SOL
    ('sta terra, 'sta terra, 'sta terra)

     
  LAm                   FA
    Quando vedi che sei solo a stu mondu
  DO                        SOL
    Quando il mondo intorno a e cola a picco
  LAm                     FA         
    Quando il mondo che volevi migliore 
  DO                    SOL
    ti sorrise col suo ghigno peggiore

  LAm                                   FA
    Quando vedo crollare quello in cui credo
                     DO
    Poi mi sollevo riparto da zero
                  SOL
    E so che ogni cosa la devo
                 LAm
    Alle palle quadre di mio padre
             FA
    Al suo sudore
                      DO                          SOL
    Al sorriso di mia madre al viso di ogni nonno che proietta amore
             LAm                   FA  
    A mio fratello piccolo ora più alto di me
                  DO                     SOL
    e nonna mi protegge sulla stella più bella che c'è
       LAm                     FA
    Eee… ai miei amici esauriti
                         DO                     SOL                         LAm
    Alle notti felici di vizi proibiti realizzi che lo stile è quando siamo uniti
                          FA
    Solo quando stiamo assieme
                 
    La storia è vivibile
  DO                       SOL
    Passa parola a ogni persona visibile
             LAm
    Tutto possibile
                     FA
    Per chi non si arrende e difende il sogno che ha     
  DO                          SOL
    Mentre il sole che scende saluterà

     
    LAm  FA           DO
    Noi    gente che spera, 
 SOL             LAm         FA     
    cercando qualcosa di più 
                  DO
    in fondo alla sera
                 SOL
    (la sera, la sera, sera)
    LAm  FA          DO             SOL     
    noi,   gente che passa e che va, 
                LAm       FA
    cercando la felicità 
              DO    
    sopra sta terra
                      SOL
    ('sta terra, 'sta terra, 'sta terra)

     
         LAm                  FA
    L'intera umanità che si chiede il perché 
              DO
    di una rincorsa senza fine
          SOL
    Verso ciò che non c'è
        LAm
    You say: "che c'è?"
          FA                                     DO  
    Io ti dico che è troppa la sofferenza che la gente, come me
          SOL
    sente sulla sua pelle

         LAm                  FA
    L'intera umanità che si chiede il perché 
              DO
    di una rincorsa senza fine
          SOL
    Verso ciò che non c'è
        LAm
    You say: "che c'è?"
          FA                                     DO  
    Io ti dico che è troppa la sofferenza che la gente, come me
          SOL
    sente sulla sua pelle


    LAm  FA           DO
    Noi    gente che spera, 
 SOL             LAm         FA     
    cercando qualcosa di più 
                  DO
    in fondo alla sera
                 SOL
    (la sera, la sera, sera)
    LAm  FA          DO             SOL     
    noi,   gente che passa e che va, 
                LAm       FA
    cercando la felicità 
              DO    
    sopra sta terra
                      SOL
    ('sta terra, 'sta terra, 'sta terra)
Cercasi Programmatore Javascript

Articoli correlati

  • Non è un FilmNon è un Film Non È un Film è un brano inciso dagli Articolo 31 contenuto nell'album Domani smetto pubblicato nel 2002. Disco che riscuote un grande successo, aggiudicandosi due dischi di […]
  • Tocca QuiTocca Qui Tocca qui è un brano scritto e interpretato dagli Articolo 31 contenuto nell'album Strade di città pubblicato nel 1993. Disco di debutto per il duo milanese, ottiene un discreto […]
  • L’Italiano MedioL’Italiano Medio L'Italiano Medio è la title-track dell'album degli Articolo 31 uscito nel 2003. Il singolo, così come l'album, fu un grande successo e nel 2004 gli Articolo 31 ottenevano una […]
  • Domani SmettoDomani Smetto Domani Smetto è il brano estratto come primo singolo dall'album ominimo del 2002, inciso dagli Articolo 31. E' un pezzo che segna la rottura con lo stile hip hop che li aveva […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti