Fotografie è un brano scritto e interpretato da Claudio Baglioni contenuto nell’album Strada Facendo pubblicato nel 1981. Uno dei dischi di maggior successo per il cantautore romano, diventato ormai un classico del suo repertorio nei concerti. Registrato nell’Oxford Shire, si avvale della collaborazione di musicisti di fama mondiale come Geoff Westley e Phil Palmer. La canzone racconta una storia d’amore vista attraverso delle fotografie che hanno immortalato i suoi momenti più importanti, dove Baglioni ha dato il meglio di sè dal punto di vista compositivo.

Testo e Accordi per chitarra.


Claudio Baglioni Fotografie Accordi per Chitarra Chords Testo
Intro:
       RE  MI/RE  LA/DO#  SIm  RE7+  SOL#m7/5b  DO#7/4 DO#7 

    FA#m MI6    RE7+      DO#m7
    Un azzurro scalzo in cielo
             FA#m     MI6     RE7              DO#7
    il cielo matto di marzo e di quel nostro incontro
              LA7         SOL#7
    al centro tu poggiata sui ginocchi
         RE7          DO#7          FA#m   MI6  RE7+  DO#7
    e il vento ed i capelli sui tuoi occhi...

                FA#m  MI6   RE7+   DO#m7
    Qui l'ombra cade giù dalla tua mano
           FA#m     MI6    RE7        DO#7
    un orizzonte di cani abbaia da lontano
             DO7/5b         SI13
    tu aggrappata alla ringhiera
           RE7         DO#7     FA#m
    di una tenera e distratta primavera...

    LA  DO#m7  RE         RE/MI 
    Pomeriggio lento e un po' svogliato
    LA         DO#7    FA#         LA7
    maggio è andato via... un dito sotto il mento
    RE            LA/DO#      SIm7
    e gli uccelli fuggono infilando il verde
    RE/MI      FAm7/9
    dove la città si perde...
             LA     MI/SOL# RE    RE/MI
    Sopra un foglio di  carta vetrata
             LA    DO#7
    luglio e tu sdraiata
      FA#m       LA7
    tu sporca di baci e sabbia
    RE          LA/DO#      SIm7         FA#m7/LA  SOL#m7/5b  DO#7
    a cercar le labbra smisurate dell'estate sulle mie...

    FA#m     MI6    RE7+    DO#m7 
    In quest'altra stiamo insieme
           FA#m    MI6     RE7         DO#7
    e come ridi di gusto e fino a soffocarti
            LA7           SOL#7
    io stringevo agosto e te
           RE7               DO#7          FA#m    MI6  RE7+ DO#7
    bevendoti con gli occhi miei per non scordarti...

             FA#m   MI6     RE7+ DO#m7
    E ancora tu tra file di alberi
             FA#m         MI6
    che cuciono colline di uva bianca
    RE7             DO#7            DO7/5b
    tu sei stata un giorno intero a bere vino
         SI13      RE7              DO#7      FA#m
    e un contadino col bicchiere in mano lì vicino...

    LA       DO#m7 RE     RE/MI 
    Foglie arrugginite in fondo al viale
    LA      DO#7      FA#m        LA7
    e nuove voglie e tu qui sei venuta male
    RE               LA/DO#
    la tua faccia un po' tirata
       SIm7      RE/MI          FA#m7/9
    e una risata senza più allegria e incoscienza...
            LA    MI/SOL# RE  RE/MI        
    L'aria acerba della domenica mattina
    LA    DO#7    FA#m      LA7
    sopra l'erba tu e lacrime di brina
    RE         LA/DO#      SIm7
    guance colorate mentre sbucci
             FAm/LA    SOL#m7/5b  DO#7
    arance e stupide bugie...

    RE7+  MIadd9/RE 
    Resta lì
        LAadd9/DO#
    non muoverti
       SIm7        
    sorridi un po'
           FA#m7/9
    adesso voltati...
    RE7+  MIadd9/RE
    Fai così
     LAadd9/DO#
    appoggiati
        SIm7    
    non dire no
        FA#m7/9
    amore guarda qui...

Strumentale:
             REm  DO6  SIb7+  LAm7

             REm  DO6  SIb7  LA7 

             FA7  MI7  SIb7  LA7  REm  

             REm  DO6  SIb7+  LA7  

             REm  DO6  SIb7  LA7

             LAb7/5b  SOL13  SIb7  LA7  REm
                
                  LA    DO#m7  RE    RE/MI
    Gennaio e il fiato grosso scalda le parole
  LA         DO#7   FA#m        LA7
    il sole andava giù cielo di marmo rosso
    RE             LA/DO#        SIm7
    tu un po' nera contro quella sera
           RE/MI            FAm7/9
    che scavava il nostro addio e scappava...
               LA   MI/SOL# RE/FA#  RE/MI     
    La pioggia fina salta   sopra i marciapiedi
    LA       DO#7    FA#m        LA7
    noia meschina e tu tu guardi ma non vedi
        RE          LA/DO#
    che è finita e tra le dita
    SIm7         FA#m/LA    SOL#m7/5b  DO#7
    non ci sono che Fotografie...

    FA#m MI6    RE7+      DO#m7    
    Un azzurro scalzo in cielo
             FA#m     MI6     RE7              DO#7
    il cielo matto di marzo e di quel nostro incontro
              LA7         SOL#7
    al centro tu poggiata sui ginocchi
          RE7            DO#7            RE7+
    e gli occhi tuoi per sempre nei miei occhi

MIadd9/RE  LAadd9/DO#  SIm7  FA#m7/9

Articoli correlati

  • Sabato PomeriggioSabato Pomeriggio Sabato Pomeriggio è un brano scritto e interpretato da Claudio Baglioni contenuto nell'omonimo album pubblicato nel 1975. Sesto lavoro in studio per il cantautore romano e un […]
  • ViaVia Via è un brano scritto e interpretato da Claudio Baglioni contenuto nell'album Strada facendo pubblicato nel 1981. Disco entrato nella storia, uno dei più famosi del cantautore […]
  • E Tu…E Tu… Canzone nata dalla collaborazione con Vangelis, grande tastierista greco ed ex-componente degli Aphrodite's Child, il quale rivoluzionerà, nel 1974, il sound di Claudio Baglioni […]
  • Signora LiaSignora Lia Signora Lia è un brano scritto e interpretato da Claudio Baglioni contenuto nell'album d'esordio Claudio Baglioni pubblicato nel 1970. Il titolo della canzone in origine era […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti