Poster è una canzone la cui musica è stata scritta nel 1975 da Claudio Baglioni assieme al compositore Antonio Coggio, pubblicata in un 45 giri assieme a Sabato Pomeriggio, brano che dava il titolo all’album dello stesso anno di cui Poster ne è la quarta traccia.
Ne è stata incisa una cover dai New Trolls.

Testo e Accordi per chitarra.

Claudio Baglioni Poster Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro:
       REm  LA/DO#  RE/DO  SOLm/SIb  DO7  

       FA/LA  SIb  SOLm  MI7/SOL#  LA7

  REm                                   LA7
Seduto con le mani in mano sopra una panchina fredda del metrò
                                                REm
sei lì che aspetti quello delle sette e trenta chiuso dentro il tuo paletot
   RE7                                     SOLm
un tizio legge attento le istruzioni sul distributore del caffŠè
   REm               LA7                   REm
ed un bambino che si tuffa dentro ad un bignè

       LA/DO#  RE/DO  SOLm/SIb  DO7  

       FA/LA  SIb  SOLm  MI7/SOL#  LA7

  REm                                     LA7
E l'orologio contro il muro segna l'una e dieci da due anni in qua
                                         REm
il nome di questa stazione è mezzo cancellato dall'umidità
   RE7                                       SOLm
un poster che qualcuno ha già scarabocchiato dice:"Vieni in Tunisia"
       MI7                                   LA7/4            LA7
c'è un mare di velluto ed una palma e tu che sogni di fuggire via

     RE      MIm     LA4  LA7  RE   SIm     MI       LA4 LA9 RE  
 e andare lontano, lontano,       andare lontano, lontano

REm                                 LA7
Da una radiolina accesa arrivano le note di un'orchestra jazz
                                                 REm
un vecchio con gli occhiali spessi un dito cerca la risoluzione a un quiz
    RE7                                      SOLm
due donne stan parlando con le braccia piene di sacchetti dell'Upim
   REm                   LA7                REm
ed un giornale è aperto sulla pagina dei films.

       LA/DO#  RE/DO  SOLm/SIb  DO7  

       FA/LA  SIb  SOLm  MI7/SOL#  LA7

  REm                              LA7
E sui binari quanta vita è passata e quanta ne passerà
                                            REm
e due ragazzi stretti stretti che si fan promesse per l'eternità
   RE7                                SOLm
un uomo si lamenta ad alta voce del governo e della polizia
  MI7                                      LA7/4            LA7
e tu che intanto sogni ancora sogni sempre sogni di fuggire via

     RE      MIm     LA4 LA7  RE    SIm     MI       LA4  LA9 RE 
 e andare lontano, lontano,       andare lontano, lontano


    REm                                         LA
Sei lì che aspetti quello delle sette e trenta chiuso dentro al tuo paletot
                     LA7                REm
seduto sopra una panchina fredda del metrò

       LA/DO#  RE/DO  SOLm/SIb  DO7  

       FA/LA  SIb  SOLm  MI7/SOL#  LA7  REm

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti