Le Rane è un brano inciso dal gruppo toscano Baustelle contenuto nell’album I mistici dell’occidente pubblicato nel 2010. Quinto lavoro in studio per i musicisti di Montepulciano, riscuote un buon successo riuscendo a diventare disco d’oro per le 30,000 copie vendute. La canzone, scritta da Francesco Bianconi, parla del passato vissuto attraverso i ricordi. Secondo l’artista questo processo constringe a far privilegiare tale passato rispetto al presente che stiamo vivendo, percependo quel tempo come una perdita.

Testo e Accordi per chitarra.

Baustelle Le Rane Accordi per Chitarra Chords Testo

    MI           MI7
    Mentre scoprivamo il sesso
           MI                 MI7
    ignari di ciò che sarebbe poi successo
         LA  LA7+   LA  LA7+
    dopo la   maturità
    MI             MI7             MI
    eccoci che attraversiamo i girasoli
         MI7
    bucanieri nati
            LA  LA7+      LA  LA7+
    andiamo via dalla realtà

    dalle case popolari

    MI 
    che fine hai fatto

    ti sei sistemato
         LA
    che prezzo hai pagato

    che effetto ti fa
           MI
    vivi ancora in provincia
       SI                    LA
    ci pensi ogni tanto alle rane?
     MI
    l'ultima volta ti ho visto cambiato
      LA
    bevevi un amaro al bancone del bar
              MI
    perché il tempo ci sfugge
          RE                LA     
    ma il segno del tempo rimane

    MI  MI7  MI  MI7  LA  LA7+  LA  LA7+
 
    MI            MI7
    nelle notti estive e nere
         MI             MI7             LA  LA7+
    solo lucciole a guidarci nell'oscurità
           LA  LA7+
    un'era fa
    MI               MI7
    la crudele pesca delle rane
            MI                  MI7
    in uno stagno usato per l'irrigazione
         LA  LA7+
    io e te
             LA   LA7+
    fratello mio

    con gli ami e la torcia

    MI 
    che fine hai fatto

    ti sei sistemato
         LA
    che prezzo hai pagato

    che effetto ti fa
           MI
    vivi ancora in provincia
       SI                    LA
    ci pensi ogni tanto alle rane?
     MI
    l'ultima volta ti ho visto cambiato
      LA
    bevevi un amaro al bancone del bar
              MI
    perché il tempo ci sfugge
          RE                LA     
    ma il segno del tempo rimane     

       SIm                        LA   
    ma voglio immortalarti e ricordarti così
        MI                       SIm
    coi sandali e il coraggio di Yanez
      RE                      LA              SI
    e porterò morendoquella gioia corsara con me

     MI
    io nel frattempo me ne sono andato
       LA
    se vuoi ti ho tradito

    che effetto mi fa
          MI               SI
    la piscina di un agriturismo
                  LA
    ha coperto le rane
     MI
    l'ultima volta che ti ho salutato
        LA
    poi sono scappato nel cesso del bar
           MI                  RE
    ed ho pianto sul tempo che fugge
                   LA
    e su ciò che rimane

    FA#m7/9  LAm7/9  SOL#m7/9  SI

    FA4  FA   LAm  SOL#m7  SI   FA4  FA

    LA7+  LAm7/9  SOL#m7/9  SI
 
    FA4  FA  LAm  SOL#m7  SI  FA4  FA

Articoli correlati

  • La Guerra è FinitaLa Guerra è Finita La Guerra E' Finita è un brano interpretato dai Baustelle contenuta nell'album La malavita pubblicato nel 2005. Disco che ha riscosso un buon successo con oltre 50,000 copie […]
  • La Morte (Non Esiste Più)La Morte (Non Esiste Più) La Morte (Non Esiste Più) è un brano scritto e interpretato dalla band toscana Baustelle contenuto nell'album Fantasma pubblicato nel 2013. Primo singolo estratto dal disco, […]
  • Amanda LearAmanda Lear Amanda Lear è un brano scritto e inciso dalla band di Montepulciano, i Baustelle, contenuto nell'album L'amore e la violenza pubblicato il 13 gennaio di quest'anno. Disco che […]
  • Charlie Fa SurfCharlie Fa Surf Charlie Fa Surf è un brano interpretato dai Baustelle contenuto nell'album Amen pubblicato nel 2008. Disco di buon successo, certificato disco di platino per oltre 60,000 copie […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti