A Muso Duro è uno dei brani più importanti del repertorio del cantautore modenese Pierangelo Bertoli, pubblicato nel 1979 come title-track del suo quarto album studio.
Racconta il suo conflitto con le imposizioni stilistiche del mercato discografico, le quali sono responsabili dell’omologazione degli artisti e della perdita di valore del loro lavoro. Può essere però anche interpretato più in generale come un invito ad andare avanti seguendo solamente il proprio ardore: in questo senso è stata eseguita il 22 Settembre 2012 a Campovolo (Reggio Emilia) da tutti gli artisti assieme, partecipanti alla kermesse Italia Loves Emilia per la raccolta fondi a favore dei terremotati.

Testo con gli accordi per chitarra.

A Muso Duro Accordi Chitarra Testo Lyrics Guitar Chords

SIm MI LA RE FA# E adesso che farò non so che dire, e ho freddo come quando stavo solo SIm MI LA RE FA# ho sempre scritto i versi con la penna, non ho ordini precisi di lavoro SIm MI LA RE FA# ho sempre odiato i porci ed i ruffiani, e quelli che rubavano un salario SIm MI LA RE MI i falsi che si fanno una carriera, con certe prestazioni fuori orario. LA LA5+ LA6 LA7 Canterò le mie canzoni per la strada, ed affronterò la vita a muso duro RE REm7 DO#m un guerriero senza patria e senza spada, con un piede nel passato SIm MI RE LA e lo sguardo dritto e aperto nel futuro. SIm MI LA RE FA# Ho speso quattro secoli di vita, e ho fatto mille viaggi nei deserti SIm MI LA LA FA# perchè volevo dire ciò che penso, volevo andare avanti ad occhi aperti SIm MI LA RE FA# adesso dovrei fare le canzoni, con i dosaggi esatti degli esperti SIm MI LA RE FA# magari poi vestirmi come un fesso, per fare il deficiente nei concerti. LA LA5+ LA6 LA7 Canterò le mie canzoni per la strada, ed affronterò la vita a muso duro RE REm7 DO#m un guerriero senza patria e senza spada, con un piede nel passato SIm MI RE LA e lo sguardo dritto e aperto nel futuro. SIm MI LA RE FA# Non so se sono stato mai poeta, e non m'importa niente di saperlo SIm MI LA RE FA# riempirò i bicchieri del mio vino, non so com'è però v'invito a berlo SIm MI LA RE FA# e le masturbazioni cerebrali, le lascio a chi è maturo al punto giusto SIm MI LA RE FA# le mie canzoni voglio raccontarle, a chi sa masturbarsi per il gusto. LA LA5+ LA6 LA7 Canterò le mie canzoni per la strada, ed affronterò la vita a muso duro RE REm7 DO#m un guerriero senza patria e senza spada, con un piede nel passato SIm MI RE LA e lo sguardo dritto e aperto nel futuro. LA E non so se avrò gli amici a farmi il coro, LA7 o se avrò soltanto volti sconosciuti RE REm7 DO#m canterò le mie canzoni a tutti loro, e alla fine della strada SIm MI RE LA potrò dire che i miei giorni li ho vissuti.
Cercasi Programmatore Javascript

Articoli correlati

  • Eppure SoffiaEppure Soffia Eppure Soffia è un brano scritto e interpretato da Pierangelo Bertoli contenuto nell'album omonimo pubblicato nel 1976. Primo lavoro in studio edito da una casa discografica, il […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2002Un Disco Italiano All’Anno: 2002 Valentina Dorme - Capelli Rame Un album avvolgente, pieno di poesia ed immagini evocative, che fa persino tornare alla mente il maestro De Andrè. Queste sono le credenziali […]
  • Adesso TuAdesso Tu Adesso Tu è stata la canzone che ha fatto trionfare Eros Ramazzotti al Festival Di Sanremo del 1986 per la seconda volta (dopo la vittoria due anni prima tra le nuove proposte […]
  • Scriverò il Tuo NomeScriverò il Tuo Nome Scriverò il Tuo Nome è il secondo singolo estratto dall'omonimo album di Francesco Renga, cioè la sua undicesima raccolta di inediti. Pubblicato nell'aprile del 2016, il brano è […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti