Il Giocatore di Biliardo è un successo di Angelo Branduardi del 1998, pubblicato come prima traccia dell’album Il Dito e La Luna. Tutti i testi del medesimo album sono opera di Giorgio Faletti: per la prima volta infatti Branduardi non si affidava, nella produzione di inediti, alle liriche della moglie Luisa Zappa.
Lo stesso anno, il brano è stato inserito nella prima sua raccolta di successi, dal titolo Studio Collection, la quale comprende anche diversi remix di sue canzoni più datate. Di quest’ultimo greatest hits esiste anche una versione in olandese che prende il titolo di The Best Of Studio Collection.

Testo e Accordi per chitarra.

Angelo Branduardi Il Giocatore di Biliardo Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro:
       DO#m  LA  MI  SI

       DO#m  LA  MI  SI

DO#m       LA             MI
 Soltanto l'erba sull'altopiano
  SI               DO#m
è verde un po' di più
        LA            MI   SI
ma non c'è da pensarci su
DO#m        LA             MI
non c'è da stenderci su la mano
  SI          DO#m
cercando di capire
          LA            MI    SI  
qual'è il punto dove colpire
    DO#m    MI      SI         DO#m
tic-tac tic-tac per ogni geometria
    LA      MI           DO#m LA SI
tic-tac tic-tac ci vuol  fan--ta-sia

         LA      MI       SI
C'e una luce che luna non è
      DO#m     LA        SI
in un buio che notte non è
      LA       MI       SI
e una voce che voce non è
        DO#m     LA       SI
che non parla ma parla di me

LA  MI  SI    DO#m  LA  SI

        LA       MI       SI
D'improvviso mi brucia la mano
       DO#m      LA        SI
l'aria verde del panno sul piano
               LA            MI              
tic-tac ed il gioco si porta via
    LA          MI      SI
rotolando la vita mia

DO#m     LA                 MI
Ecco perchè si trattiene il fiato
    SI           DO#m
finchè si resta giù
      LA                 MI    SI
e per sempre vuol dire mai più

       DO#m  LA  MI  SI

       DO#m  LA  MI  SI

    DO#m    MI      SI         DO#m
tic-tac tic-tac per ogni geometria
    LA      MI           DO#m LA SI
tic-tac tic-tac ci vuol  fan--ta-sia

         LA      MI       SI
C'e una luce che luna non è
      DO#m     LA        SI
in un buio che notte non è
      LA       MI       SI
e una voce che voce non è
        DO#m     LA       SI
che non parla ma parla con me

LA  MI  SI    DO#m  LA  SI

     LA         MI      SI
e di colpo mi sfiora la mano
       DO#m            LA   SI
l'erba verde di questo altopiano
    SI
tic-tac
      LA                MI
ed il gioco si porta via
    LA           MI    SI
rotolando la vita mia

       DO#m  LA  MI  SI     DO#m  LA  MI  SI

       DO#m  LA  MI  SI     DO#m  LA  MI  SI

Articoli correlati

  • Alla Fiera dell’EstAlla Fiera dell’Est Alla Fiera dell'Est è la prima traccia dell'omonimo album composto nel 1976 da Angelo Branduardi sui testi scritti dalla moglie Luisa Zappa. Il brano, praticamente una […]
  • Si Può FareSi Può Fare Si Può Fare è la prima traccia dell'omonimo album del 1992 di Angelo Branduardi, il suo primo inciso per la EMI. Musicato dallo stesso Branduardi, il testo è della moglie Luisa […]
  • La Pulce D’AcquaLa Pulce D’Acqua La Pulce D'Acqua è il brano di Angelo Branduardi che nel 1977 dette il nome al suo quarto album registrato in studio, di cui è la sesta traccia. L'edizione originale del disco […]
  • Voglio Vederti DanzareVoglio Vederti Danzare Voglio Vederti Danzare usciva nel 1982 come ultima traccia dell'album di Franco Battiato L'Arca di Noè. Il brano, di natura elettronica, termina a sopresa con un valzer viennese […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti