Guardia ’82 è la sesta traccia di Vol. 1 (2009), l’album d’esordio del cantautore cosentino Dario Brunori in arte Brunori Sas. Il testo è marcatamente autobiografico e racconta la prima infatuazione adolescenziale dello stesso autore, nata attorno ai falò sulla spiaggia, fino al suo compimento in una storia d’amore.
Per la promozione del brano è stato realizzato nel 2010 un videoclip in cui Brunori canta al largo su una barca a remi.

Testo con gli accordi per chitarra.

Guardia 82 Accordi per Chitarra Guitar Chords Testo Lyrics

    SOL
La spiaggia di Guardia rovente
             MIm7
Era piena di gente
              SIm
Si parlava di sport
                 RE
di Pertini e Bearzot

    SOL
Io ignaro di questo, ignaro di tutto
      MIm7
Fabbricavo castelli di sabbia
                 SIm
Con paletta e secchiello
                  RE
ed in testa un cappello

  DO > DOm           SOL > SOL7+
E lei, stava senza mutande
   DO > DOm             SOL > SOL7+
Ma io non la guardavo neanche
DO                  DOm                     SOL>RE/FA#>MIm
   M'infilavo i braccioli e poi dritto nel mare
LA7                                 RE     RE7
   Non sapevo neanche cosa fosse l'Amore.

   SOL                                      MIm
Dieci anni più tardi la vidi, vicino a un falò
              SIm                RE
E bruciava la carne e bruciavano canne
   SOL                                 MIm
Io stavo seduto da solo a suonar la chitarra
             SIm                  RE
A cantare canzoni, a cercare attenzioni

   DO > DOm              SOL > SOL7+
Ma lei non mi guardava neanche
   DO > DOm             SOL > SOL7+
Ed io facevo finta di niente
DO             DOm                  SOL>RE/FA#>MIm
   Ingollavo Peroni e iniziavo ad urlare
LA7                                  RE > RE7
   Delle pene che solo ti sa dare l'amore

RIT: SOL MIm SIm MI

       LA
Sulla spiaggia lattine anni '80
          FA#m
Quando il mare s'incazza e riporta
             DO#m
Ricordi che avevi
           MI
coperto di sabbia

   LA
Palloni arancioni sgonfiati
     FA#m
Fare "ciao" ad un treno che passa
               DO#m
E guardare nel cielo
               MI
la scia di un aereo

  RE > REm            LA > LA7+
E lei, sempre senza mutande
   RE > REm            LA > LA7+
Ed io che non capivo neanche
RE              REm               LA>MI/SOL#>FA#m
   E scavavo la sabbia cercando tesori
RE                              MI > MI7
   E vedevo la via soltanto a colori

RIT. LA FA#m DO#m MI

  RE > REm                 LA > LA7+
E poi, di colpo fra le sue braccia
    RE > REm              LA > LA7+
Noi due, stretti sotto la doccia
RE               REm
   La paura e la voglia
           LA>MI/FA#>FA#m
di fare l'amore
SIm
   Il 31 d'Agosto
RE                    MI7
   c'è una storia che nasce
                RE
e un'estate che muore...
REm
Eh...

RIT. LA FA#m DO#m MI

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti