In Bianco e Nero è un brano scritto e interpretato da Carmen Consoli contenuto nell’album Stato di necessità pubblicato. Disco che ha riscosso un buon successo di pubblico con ben tre dischi di platino e oltre 300,000 copie vendute. La canzone viene presentata al Festival di Sanremo 2000 classificandosi al settimo posto. Il testo è autobiografico, parla della sua infanzia e del ricordo della madre persa prematuramente.
Una ballata pop dai toni malinconici ma energici, con uno stile unico che ha sempre contraddistinto la cantautrice catanese.

Testo e Accordi per chitarra.

Carmen Consoli In Bianco e Nero Accordi per Chitarra Chords Testo

DO#m7/9            SI
   Faffafaaaahhhhh aahhh ahahaaahhhhh 
DO#m7/9            SI
   Faffafaaaahhhhh aahhh ahahaaahhhhh  

DO#m7/9                   SI
Guardo una foto di mia madre
                          DO#7/9
era felice avrà avuto tre anni
                            SI
stringeva al petto una bambola

il regalo più ambito
DO#m7/9                  SI
Era la festa del suo compleanno

un bianco e nero sbiadito
DO#m7/9                           SI
Guardo mia madre a quei tempi e rivedo

il mio stesso sorriso

FA#m  LA            RE                       FA#m   LA            RE   SI
 E pensare a quante volte l'ho sentita lontana e pensare a quante volte...

LA        RE             LA                RE
Le avrei voluto parlare di me chiederle almeno il perché
LA              RE              FA#m            MI          LA
dei lunghi ed ostili silenzi e momenti di noncuranza puntualmente
RE           LA                  RE
mi dimostravo inflessibile inaccessibile e fiera
LA    RE                FA#m                 MI
intimamente agguerrita temendo una sciocca rivalità


DO#m7/9         SI
Faffafaaaahhhhh aahhh ahahaaahhhhh

DO#m7/9                   SI
Guardo una foto di mia madre

era felice avrà avuto vent'anni
DO#m7/9                           SI
capelli raccolti in un foulard di seta

ed una espressione svanita
DO#m7/9                      SI
Nitido scorcio degli anni sessanta

di una raggiante Catania
DO#m7/9                            SI
la scruto per filo e per segno e ritrovo

il mio stesso sguardo

FA#m  LA            RE                       FA#m   LA            RE   SI
 E pensare a quante volte l'ho sentita lontana e pensare a quante volte...

LA         RE            LA               RE
Le avrei voluto parlare di me chiederle almeno il perché
LA              RE                FA#m                  MI           LA
dei lunghi ed ostili silenzi e di quella arbitraria indolenza puntualmente
         RE              LA       RE
mi dimostravo inflessibile inaccessibile e fiera
LA    RE                 FA#m             MI
intimamente agguerrita temendo l'innata rivalità

Strumentale:
              SI  MI  SI  MI 

SI         MI            SI               MI          
Le avrei voluto parlare di me chiederle almeno il perchè
SI         MI            SI               MI              SI
Le avrei voluto parlare di me chiederle almeno il perché
            MI             SI
chiederle almeno il perché
            MI             SI   MI   SI  MI
chiederle almeno il perché

Articoli correlati

  • Amore di PlasticaAmore di Plastica Amore di Plastica è una canzone del 1996, tratta dall'album Due Parole, e con la quale Carmen Consoli partecipò al Festival Di Sanremo classificandosi ultima. Ciò nonostante, […]
  • Parole di BurroParole di Burro Parole di Burro è un brano scritto e interpretato da Carmen Consoli contenuto nell'album Stato di necessità pubblicato nel 2000. Disco di grande successo, tre dischi di platino e […]
  • L’EccezioneL’Eccezione L'Eccezione è un brano scritto e interpretato da Carmen Consoli inserito nell'album omonimo pubblicato nel 2002. Disco che riscuote subito un ottimo successo di pubblico e arriva […]
  • BlunotteBlunotte Blunotte è la decima traccia di Confusa E Felice, secondo album della cantautrice catanese Carmen Consoli pubblicato nel 1997. Album che fu il primo grande successo discografico […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti