Dicono Di Me è il terzo singolo estratto, nel 2009, dall’album inciso da Cesare Cremonini Il Primo Bacio Sulla Luna ed uscito l’anno precedente. Ispirato alle tematiche di Blood On The Tracks (1975) di Bob Dylan, parla di come l’amore possa abbattere le barriere sociali e culturali tra le persone.

Testo con accordi per chitarra.

Figlio Di Un Re Testo Accordi per Chitarra Guitar Chords Lyrics

INTRO: LAm7-MIm-FA-MIm

           LAm7
Che tu sia figlio di un re o capo di stato,
           MIm
che tu sia buono come il pane, o brutto e maleducato,
           FA7+
che tu sia pazzo o normale, gatto  oppure cane ,
           MIm
guardia  o ladro, non importa se sei fatto o ubriaco,
      LAm7
puoi chiamarti dottore, puoi chiamarti scienziato,
               MIm
puoi chiamarti ufficiale, puoi chiamarti soldato,
    FA7+
puoi persino morire:
  MIm                                   FA
comunque l'amore è là dove sei pronto a soffrire,
  MIm
lasciando ogni cosa al suo posto
FA
e partire...
SOL
   Anche tu come me...

           LAm7
Che giri  a destra o a sinistra, vero o per finta
           MIm
è così: la tua impressione è solo un punto di vista.
           FA7+
E non importa quale donna sposi  o come si chiama,
           MIm
ciò che hai fatto in questa vita o in una vita passata,
      LAm7
puoi chiamarti dottore, puoi chiamarti scienziato,
              MIm
puoi cambiare il tuo cognome e usare un nome inventato,
    FA7+
puoi persino morire:
  MIm                                    FA
comunque l'amore è là dove sei pronto a soffrire,
  MIm                              FA
lasciando ogni cosa al suo posto e partire...
SOL
   Anche tu come me,
  MIm                              FA
l'amore soltanto l'amore può farti guarire
SOL
   Anche tu come me...

LAm7-MIm-FA-MIm-(SOL)

Comunque vada, che tu sia Dolce o Gabbana,
che tu sia figlio di una guerra  Santa giusta o sbagliata,
non importa se dormi  in una villa o per strada,
che tu sia uomo, donna, frocio, Lucio Dalla o Sinatra,
puoi chiamarti dottore, puoi chiamarti scienziato,
puoi chiamarti ufficiale, puoi chiamarti soldato,
puoi persino morire:
l'amore soltanto l'amore può farti guarire,
lasciando ogni cosa al suo posto
e partire...
l'amore è là dove sei pronto a morire
lasciando ogni cosa al suo posto
e partire...
e partire...

[Cesare Cremonini]

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti