Che Male C’è è un brano scritto e interpretato da Pino Daniele tratto dall’album Dimmi cosa succede sulla Terra pubblicato nel 1997. Il disco ebbe subito un grande successo andando subito secondo in classifica e vendendo ben 900,000 copie in un anno. La canzone permette al cantautore di aggiudicarsi la vittoria al Festivalbar’97, vincendo inoltre il premio “canzone dell’anno”. Una ballata dolce, dai sapori latini di una chitarra inconfondibile, e un timbro vocale unico.

Testo e Accordi per chitarra.

Pino Daniele Che Male C’è Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro:
      FA#m7  SOL7+  FA#m7  SOL7+

       RE7+                      SOL7+
    Abbracciami perché mentre parlavi
                   RE7+  SOL7+
    Ti guardavo le mani
       RE7+                 SOL7+
    Abbracciami perché sono sicuro
                    RE7+      SOL7+
    Che in un'altra vita mi amavi
      RE7+              SOL7+
    Abbracciami anima sincera
      RE7+                SOL7+
    Abbracciami in questa sera
  RE7+                 SOL7+
    Per questo strano bisogno
         RE7+      SOL7+
    Anch'io mi vergogno

             FA#m7  SOL7+/9
    Che male c'è
               FA#m7  SOL7+/9
    Che c'è di male
              FA#m7         SOL7+/9
    Se la mia vita ti appartiene
            FA#m7 SOL7+/9  SI11
    Ed è normale
             SOL#m7 LA7+/9
    Che male c'è
              SOL#m7  LA7+/9
    Che c'è di male
                 SOL#m7             LA7+/9
    Se chiudo gli occhi e insieme a te
             SOL#m7  SOL/LA
    Stò così bene

     
    RE7+                 SOL7+
    Credimi averti incontrata
                   RE7+  SOL7+
    è stata una fortuna
       RE7+                SOL7+
    Perché stare da soli a volte
             RE7+       SOL7+
    Si a volte fa paura
      RE7+                SOL7+
    E tu m'hai messo le manette
              RE7+                SOL7+
    Poggio la testa sulle gambe strette
       RE7+                       SOL7+
    Mi sveglio in mezzo a quel sorriso
               RE7+           SOL7+
    Gridando "questo è il paradiso"

             FA#m7  SOL7+/9
    Che male c'è
               FA#m7  SOL7+/9
    Che c'è di male
              FA#m7         SOL7+/9
    Se la mia vita ti appartiene
            FA#m7 SOL7+/9  SI11
    Ed è normale
             SOL#m7 LA7+/9
    Che male c'è
              SOL#m7  LA7+/9
    Che c'è di male
                 SOL#m7             LA7+/9
    Se chiudo gli occhi e insieme a te
             SOL#m7  SOL/LA
    Stò così bene
 
     RE7+           
    Prendimi prendimi
    SOL7+
    Lanciami un segnale
          RE7+
    In un giorno di sole
          SOL7+
    Col diluvio universale
    RE7+
    Lanciami uno sguardo
    SOL7+
    Per farmi capire
       RE7+
    Se devo stare zitto
          SOL7+
    Oppure lo posso dire
       RE7+
    Che il potere è avere
            SOL7+
    Solo il sole e il sentimento
              RE7+
    E noi ci siamo fino al collo
  SOL7+
    Ci siamo dentro
        RE7+
    Che bella confusione
        SOL7+
    Che c'è nella mia mente
      RE7+
    E com'è bello stare
        SOL7+
    Con te in mezzo alla gente
       FA#m7  SOL7+/9
    Eh yeah
               FA#m7  SOL7+/9
    Che c'è di male
              FA#m7         SOL7+/9
    Se la mia vita ti appartiene
            FA#m7 SOL7+/9  SI11
    Ed è normale
             SOL#m7 LA7+/9
    Che male c'è
              SOL#m7  LA7+/9
    Che c'è di male
                 SOL#m7             LA7+/9
    Se chiudo gli occhi e insieme a te
             SOL#m7  SOL/LA     RE7+  SOL7+  RE7+  SOL7+  RE7+  SOL7+  RE7+ 
    Stò così bene

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti