Fossi Figo scritto e interpretato dal gruppo Elio E Le Storie Tese contenuto nell’album Cicciput pubblicato nel 2003. La canzone è cantata in coppia con Gianni Morandi e parla di come poteva essere diversa la vita se il protagonista avesse avuto un bell’aspetto, quanti privilegi in più!? Una ironica e intelligente riflessione su come oggi apparire sia tra le cose più importanti della nostra esistenza.

Testo e Accordi per chitarra.

Elio e le storie tese Fossi Figo Accordi Spartito per Chitarra Chords Testo



      RE            SOL            RE      LA
Fossi figo frequenterei il locale giusto,
      RE          SOL           RE    LA
fossi figo conoscerei la gente giusta
      RE          SOL          RE
fossi figo indosserei vestiti trendy,
      FA#7                 SIm
certe volte son dei capi orrendi
         LA        RE
che a nessuno li rivendi



      RE            SOL              RE      LA
Fossi figo tutti i giorni sarei in palestra
      RE            SOL         RE     LA
fossi figo starei ignudo alla finestra
      RE             SOL               RE
fossi figo sarei il principe dell'adduttore,
         FA#7          SIm
sarei il re dell'addominale,
         LA                RE
sarei il re della finestra,
      SOL              RE     LA
ammirerebbero i miei capelli,
         RE        SOL                RE     LA
si, sono finti ma comunque sono molto belli,


         RE        SOL          RE
 quelli veri son volati via col vento
           FA#7         SIm
e anche la foto sul documento
       LA          RE
non mi rassomiglia più

MIbm    SIb/RE   DOb           SOL
Capelli, capelli sono andati via
SIm7        DO#7
e non torneranno mai,
FA#       SOL#
in piazza li rimpiazzo
SI/DO#                DO#7/9b
con un prodigio della tecnica
                     DO#7/4
frutto di ricerche e sperimentazioni
         
che ci aiutano nel look

Strumentale:
             RE  LA/DO#  SIm  SOL  RE/LA  LA

      RE        SOL            RE   LA
Fossi figo guiderei una grande jeep
        RE         SOL             RE     LA
fino in disco, attesissimo in zona V.I.P.
       RE           SOL                  RE
il mio nome sarebbe sempre incluso nella lista
          FA#7                  SIm
non dico proprio il primo della lista
            LA      SOL     SIm
ma neanche l'ultimo degli stronzi

       FA#/LA#
Cubista, cubista
SOL
come balli tu
SOLm7        LA7/9b RE
io non ho ballato mai
           MI
ti guardo, tu mi guardi
SOL                  SOLm6
e si scatena nel mio corpo
                   LA7/4
quella strana sensazione
       
che noi giovani chiamiamo…...

Strumentale:
             RE  LA/DO#  RE/DO  SOL  RE/LA  SOLm6/SIb

             RE  LA/DO#  RE/DO  SOL  RE/LA  SOLm6/SIb

SI        FA#7LA#  SI/LA
Forse non sono figo, forse no,
        MI/SOL#       FA# MI  SI
ma sono bello dentro,

RE  LA     RE/DO    SOL              RE
Voi stranamente mi vivete come un solitario
         FA#7               SI   FA#/LA# SI/LA MI  FA# MI  SI
ma a me piace stare con la gente
RE    LA     RE
Io, per piacervi,
         SOL                      RE
mi depilerei per tutto il santo giorno
         SOL               SI   FA#/LA# SI/LA  MI  FA# MI SI
come le balle di un attore porno


Ma guardi, per me non c'è una ra...se ci, se ci...se c'era la pena di morte,
da darla a quelli che vanno in giro a fare fare..Lasciamo..cioè...
per non usare le robe volgari..a fare i bisognini per terra...
che uno esce che ha Lavorato tutto il giorno....che è in giro a far ballare i piedi...
e si trova lì e si trova il regalino del signor tal dei tali del Lante della Rovere del...
del savoia che gà il cagnulin e io ciacchete che entro negli escrementi..
scusate perchè le cose van dette....
negli escrementi!

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti