Quando Nascerò di Nuovo è un brano di Riccardo Fogli pubblicato nel 1984 nell’album Torna a sorridere, scritto da Maurizio Fabrizio e Vincenzo Spampinato. Il testo parla di una voglia di riscatto per una vita andata male, la speranza e la convinzione che ci sia un’altra possibilità per nascere di nuovo. La lezione è stata imparata e se capiterà di rinascere, certi errori non andranno più fatti; una canzone malinconica nell’impianto armonico/melodico ma con un ritmo incalzante e deciso.

Testo e Accordi per chitarra.

Riccardo Fogli Quando Nascerò di Nuovo Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro:
      LA4 LA  REm4 REm  LA4 LA  REm4  REm
 
                        LA4 LA          REm4       REm      
Io chissà quante cose avrò, quando nascerò di nuovo
               REm/LA        SOLm6            REm4  REm
forse un'altra faccia e non sarò mai più scordato
                    LA4 LA           REm4        REm
io quante cose che farò, quando nascerò di nuovo
             REm/LA        SOLm6     REm4  REm  REm/DO
venderò quest'anima che profuma di bucato

         SIb7+     SIb6                        DO6  DO       FA/DO
Stelle cadenti che dopo si avverano, su queste mani raccoglierò
         REm          LA4  SOL/SI  LA/DO#
ed io vivrò, ed io vivrò

            REm                   REmadd9/FA
non voglio avere più niente da perdere
         SIb6             LA7
e voglio ridere fino alle lacrime
     REm               REadd9/FA
salterò fuori da questa maschera
         SIb6                LA7
avrò più tempo e coraggio da vendere
       FA  REm  MIm7/5b  LA
perché io...

                  LA4 LA         REm4          REm
Stavolta non lavorerò, quando nascerò di nuovo
           MIm7/5b     SOLm6           REm4 REm
grandi avventure riempiranno il mio passato
                  LA4 LA           REm4        REm
stavolta io mi rifarò, quando nascerò di nuovo
          REm/LA            SOLm6       REm4  REm REm/DO
non rinnegherò il giorno in cui io sono nato

        SIb7+      SIb6                       DO6  DO       FA
Stelle cadenti che dopo si avverano su queste mani raccoglierò
         REm          LA4  SOL/SI  LA/DO#
ed io vivrò, ed io vivrò

            REm                REmadd9/FA
Non voglio avere più niente da perdere
        SIb6               LA7
e questa volta saprò anche fingere
     REm                   REmadd9/FA
sentirete i miei pugni sul tavolo
      SIb6             LA7
avere me non sarà cosa facile
       FA    REm  MIm7/5b  LA7
perché io...
 
            REm                REmadd9/FA
Non voglio avere più niente da perdere
        SIb6                LA7
e non avrò porte che mi si chiudono
       REm                REmadd9/FA
voglio molto stavolta, ma subito
         SIb6                     LA7
e non c'è altro, nient'altro da aggiungere
       FA
tutto qui

REm  MIm7/5b  LA7  REm  REmadd9/FA  SIb6  LA7  REm REmadd9/FA  SIb6  LA7

Articoli correlati

  • Storie di Tutti i GiorniStorie di Tutti i Giorni Storie di Tutti i Giorni è un brano scritto e cantato da Riccardo Fogli uscito come singolo nel 1982. La canzone fa parte dell'album Collezione e tra gli autori, oltre allo […]
  • Un Disco Italiano all’Anno: 2007Un Disco Italiano all’Anno: 2007 A Toys Orchestra - Technicolor Dreams E' il 2007 quando, finalmente, un'indie-pop di pregiata fattura si affaccia finalmente nel nostro bel paese. Gli A Toys Orchestra ci […]
  • Di Rose E di SpineDi Rose E di Spine Di Rose E di Spine è un brano scritto e interpretato da Al Bano contenuto nell'album omonimo pubblicato il 10 febbraio 2017. Scritto da Maurizio Fabrizio e Katia Astarita, viene […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2003Un Disco Italiano All’Anno: 2003 Morgan - Canzoni Dell'Appartamento Al debutto da solista dopo l'esperienza con i Bluvertigo, Morgan realizza un'opera avulsa da qualsiasi contesto musicale. Ogni brano ha […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti