Tra le Granite E le Granate è un brano scritto e interpretato da Francesco Gabbani contenuto nel suo terzo album in studio Magellano pubblicato nel 2017. Dopo lo straordinario successo e la vittoria al Festival di Sanremo, il secondo singolo ci racconta in maniera sarcastica e dissacrante, tutto l’arcobaleno di stereotipi dell’italiano in vacanza, dove il divertimento “obbligatorio” è la caratteristica principale. Uno spaccato di realtà raccontato con sublime ironia dal cantautore di Carrara.

Testo e Accordi per chitarra.

Francesco Gabbani Tra le Granite E le Granate Accordi per Chitarra Chords Testo

Fam              
Oggi il paradiso costa la metà
   DOm               SIbm            
lo dice il venditore di felicità
   FAm
in fuga dall'inferno, finalmente in viaggio
   DOm                   SIbm
la tua vacanza in un pacchetto omaggio
FAm
Foto di gruppo sotto il monumento
DOm               SIbm
turisti al campo di concentramento
FAm
e sulle spiagge arroventate
   DOm
lasciate ogni speranza voi ch'entrate

       LAb  MIb 
E state
SOLb
Lì dove siete
FAm
com'è che state?
MIb
ci state bene?

E state

FAm
Macellerie sudate in coda nei musei
DOm            SIbm                FAm
hotel di lusso nei villaggi dei pigmei

mente sana e corpo fatiscente
  DOm                     SIbm
antologia della vacanza intelligente
FAm
La tua vita al largo da una vita intera
DOm                 SIbm           FAm
fischia il vento ed urla la bufera

fra le granite e le granate
    DOm
lasciate ogni speranza voi ch'entrate

       LAb  MIb 
E state
SOLb
Lì dove siete
FAm
com'è che state?
MIb
ci state bene?
       LAb  MIb 
E state
SOLb
Lì dove siete
FAm
com'è che state?
MIb
ci state bene?

E state

REb                 FAm
Eppure non partiamo mai
                           LAb
ci allontaniamo solo un po'

diamo alla vita un'ora
  SIbm                       REb
perché al ritorno sembri nuova
                    FAm
Davvero non andiamo mai

oltre le nostre scuole
SIbm       
muovi il passo, tieni il tempo
REb                     
gira come gira il vento

Strumentale:
             LAb  MIb  SOLb  FAm  MIb

             LAb  MIb

SOLb
Lì dove siete
FAm
com'è che state?
MIb
ci state bene?

E state
REb                 FAm
Eppure non partiamo mai
                          LAb
ci allontaniamo solo un po'
  
diamo alla vita un'ora
    SIbm                     REb
perché al ritorno sembri nuova
                    FAm
Davvero non andiamo mai

oltre le nostre suole
SIbm
muovi il passo, tieni il tempo
REb                   FAm  DOm  SIbm
gira come gira il vento

FAm
Dietro le nostre spalle

un morso di felicità
DOm               SIbm
davanti il tuo ritorno alla normalità
FAm
lavoro e feste comandate
   DOm
lasciate ogni speranza voi ch'entrate


LAb      MIb
Na na na na
SOLb
Lì dove siete
FAm
com'è che state?
MIb
ci state bene?

E state

LAb      MIb 
Na na na na
SOLb
Lì dove siete
FAm
com'è che state?
MIb
ci state bene?

E state

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti