Gianna è un brano scritto e interpretato da Rino Gaetano contenuto nell’album Nuntareggae più pubblicato nel 1978. Disco che ha riscosso grande successo grazie anche al traino della canzone, che rimane una delle più famose del cantautore calabrese. Viene presentata al Festival di Sanremo ’78 classificandosi terza. Il testo racconta in maniera ironica la vita e i modi di fare di una stravagante ragazza, conosciuta da Rino, forse una prostituta. Canzone perfetta per essere suonata con la chitarra!

Testo e Accordi per chitarra

Rino Gaetano Gianna Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro:
        LA RE MI    LA RE MI

        LA RE MI    LA RE MI

LA            RE          MI               LA    RE MI
Gianna Gianna Gianna sosteneva, tesi e illusioni
LA            RE           MI             LA    RE MI
Gianna Gianna Gianna prometteva, pareti e fiori
LA            RE            MI               LA    RE MI
Gianna Gianna aveva un coccodrillo, ed un dottore
LA            RE                MI                LA    RE MI
Gianna non perdeva neanche un minuto, per fare l'amore

      LA       RE        MI              LA
Ma la notte la festa è finita, evviva la vita
   RE       MI                   LA
La gente si sveste e comincia un mondo
   RE      MI                 LA
un mondo diverso, ma fatto si sesso
        RE    MI     LA RE MI    LA RE MI
e chi vivrà vedrà...

LA            RE           MI                LA    RE MI
Gianna Gianna Gianna non voleva, il suo pigmalione
LA          RE            MI               LA    RE MI
Gianna difendeva il suo salario, dall'inflazione
LA            RE            MI                LA    RE MI
Gianna Gianna Gianna non credeva a canzoni ed ufo
LA              RE           MI              LA    RE MI
Gianna aveva un fiuto eccezionale, per il tartufo

      LA       RE        MI              LA
Ma la notte la festa è finita, evviva la vita
   RE       MI                   LA
La gente si sveste e comincia un mondo
   RE      MI                 LA
un mondo diverso, ma fatto si sesso
        RE    MI
e chi vivrà vedrà...

LA RE MI       LA RE MI    LA RE MI

        LA         RE          MI
Ma dove vai, vieni qua, ma che fai?

                     LA           RE          MI
Dove vai, con chi ce l'hai? Vieni qua, ma che fai?
                     LA            RE          MI
Dove vai, con chi ce l'hai? Di chi sei, ma che vuoi?
                     LA           RE         MI
Dove vai, con chi ce l'hai? Butta la', vieni qua,
                       LA       RE        MI
chi la prende e chi la da! Dove sei, dove stai?
                     LA           RE          MI
Fatti sempre i fatti tuoi! Di chi sei, ma che vuoi?
                    LA            RE            MI
Il dottore non c'e' mai! Non c'e' mai! Non c'e' mai!
                     LA         RE          MI
Tu non prendi se non dai! Vieni qua, ma che fai?

                     LA           RE         MI
Dove vai, con chi ce l'hai? Butta la', vieni qua,
                       LA      RE        MI
chi la prende e chi la da!Dove sei, dove stai?
                     LA          RE          MI
Fatti sempre i fatti tuoi!Di chi sei, ma che vuoi?
                    LA           RE            MI
Il dottore non c'e' mai!Non c'e' mai! Non c'e' mai!
                     LA         RE          MI
Tu non prendi se non dai! Vieni qua, ma che fai?

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti