Il Timido Ubriaco è un successo di Max Gazzè del 2000, presentato al Festival di Sanremo e classificatosi quarto. Inciso con l’album Max Gazzè (Gadzilla), il singolo estratto è risultato il più venduto tra quelli del cantautore romano.

Testo con accordi per chitarra.

Il Timido Ubriaco Max Gazzè Testo Accordi per Chitarra Chords

SOL  MIm  DO   SOL  MIm  DO  SOL  RE

SOL     MIm       DO         SOL
Sposa domani ti regalerò una rosa
  MIm          DO          SOL     RE
Geloso d'un compagno non voluto  temuto
SOL      MIm         DO            SOL
Stesa caldissima per quell'estate accesa
  MIm        DO           SOL      RE
Fanatica per duri seni al vento io tento
SOL         MIm         DO      SOL
Tanto quell'orso che ti alita accanto
  MIm        DO                SOL       RE
Sudato che farebbe schifo a un piede non vede
SOL     MIm         DO           SOL
Dorme tapino non le tocca le sue forme
  MIm            DO          SOL     RE
Eppure e' ardimentosa la sua mano villano

       LA            DO#m       RE         DO#m  MI
     Potranno mai le mie parole esserti da rosa sposa
       LA            DO#m       RE         DO#m  MI4 MI
     Potranno mai le mie parole esserti da rosa spo--sa

SOL         MIm         DO               SOL
Chino su un lungo e familiar bicchier di vino
   MIm         DO                SOL       RE
Partito per un viaggio amico e arzillo già brillo
SOL      MIm           DO          SOL
Certo perché non gioco mai a viso aperto
   MIm             DO           SOL       RE
Tremendo il mio rapporto con il sesso che fesso
SOL      MIm       DO         SOL
Piango paludi di parole fatte fango
   MIm          DO           SOL        RE
Mi muovo come anguilla nella sabbia che rabbia
SOL    MIm           DO        SOL
Rido facendo del mio riso vile nido
   MIm       DO             SOL      RE
Cercandomi parole dentro al cuore d'amore

  LA            DO#m       RE         DO#m  MI
     Potranno mai le mie parole esserti da rosa sposa
       LA            DO#m       RE         DO#m  MI4 MI
     Potranno mai le mie parole esserti da rosa spo--sa

SOL  MIm  DO   SOL  MIm  DO  SOL  RE

SOL      MIm          DO           SOL
Pare che coppie unite solo con l'altare
    MIm           DO        SOL     RE
Non abbian mai trovato le parole da sole
SOL     MIm         DO         SOL
Forse domani che pianissimo le morse
    MIm           DO        SOL     RE
Del matrimonio ti attanaglieranno potranno

  LA            DO#m       RE         DO#m  MI
     Potranno mai le mie parole esserti da rosa sposa
       LA            DO#m       RE         DO#m  MI4 MI
     Potranno mai le mie parole esserti da rosa spo--sa

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti