Canzone per un’Amica è un brano scritto e interpretato da Francesco Guccini contenuto nel primo album Folk beat n.1 pubblicato nel 1967. La canzone è famosa per essere stata da sempre il brano d’entrata in ogni concerto. Parla di una vicenda realmente accaduta a Guccini, l’amica Silvana Fontana, in macchina con il fidanzato, subisce un tragico incidente stradale dove troverà la morte. La canzone vuole ricordarla come una ragazza sorridente e piena di vita. Un grandissimo successo di uno dei più grandi cantautori italiani.

Testo e Accordi per chitarra.

Francesco Guccini Canzone per un’Amica Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro: LA MI FA#m RE LA MI LA LA MI FA#m Lunga e diritta correva la strada RE LA MI L'auto veloce correva LA MI FA#m RE La dolce estate era gia' cominciata LA MI Vicino, lui sorrideva, LA MI LA RE LA MI LA Vicino, lui sorrideva LA MI FA#m Forte la mano teneva il volante RE LA MI Forte il motore cantava LA MI FA#m RE Non lo sapevi che c'era la morte LA MI Quel giorno che ti aspettava, LA MI LA RE LA MI LA Quel giorno che ti aspettava LA MI FA#m Non lo sapevi che c'era la morte RE LA MI Quando si e' giovani e' strano LA MI FA#m RE Poter pensare che la nostra sorte LA MI Venga e ci prenda per mano, LA MI LA RE LA MI LA Venga e ci prenda per mano LA MI FA#m Non lo sapevi, ma cosa hai pensato RE LA MI Quando la strada e' impazzita LA MI FA#m RE Quando la macchina e' uscita di lato LA MI E sopra un'altra e' finita, LA MI LA E sopra un'altra e' finita Strumentale: RE LA MI LA RE LA MI LA LA MI FA#m Non lo sapevi ma cosa hai sentito RE LA MI Quando lo schianto ti ha uccisa LA MI FA#m RE Quando anche il cielo di sopra e' crollato LA MI Quando la vita e' fuggita, LA MI LA RE LA MI LA Quando la vita e' fuggita LA MI FA#m Dopo il silenzio soltanto e' regnato RE LA MI Tra le lamiere contorte LA MI FA#m RE Sull'autostrada cercavi la vita LA MI Ma ti ha incontrato la morte, LA MI LA RE LA MI LA Ma ti ha incontrato la morte LA MI FA#m Vorrei sapere a che cosa e' servito RE LA MI Vivere, amare, soffrire, LA MI FA#m RE Spendere tutti i tuoi giorni passati LA MI Se presto hai dovuto partire, LA MI LA RE LA MI LA Se presto hai dovuto partire LA MI FA#m Voglio pero' ricordarti com'eri RE LA MI Pensare che ancora vivi LA MI FA#m RE Voglio pensare che ancora mi ascolti LA MI E che come allora sorridi, LA MI LA E che come allora sorridi RE LA MI LA RE LA MI LA

Articoli correlati

  • Un Disco Italiano all’Anno: 2007Un Disco Italiano all’Anno: 2007 A Toys Orchestra - Technicolor Dreams E' il 2007 quando, finalmente, un'indie-pop di pregiata fattura si affaccia finalmente nel nostro bel paese. Gli A Toys Orchestra ci […]
  • RosaRosa Rosa è la canzone che ha promosso con un videoclip il secondo album di Dario Brunori, in arte Brunori Sas, uscito nel 2011 ed intitolato Vol. 2 - Poveri Cristi. Tale lavoro è il […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2006Un Disco Italiano All’Anno: 2006 Vinicio Capossela - Ovunque Proteggi L'eclettico cantautore di origini campane riesce sempre a sorprendere il proprio pubblico. Non possiamo infatti rinchiudere la sua […]
  • Guardia ’82Guardia ’82 Guardia '82 è la sesta traccia di Vol. 1 (2009), l'album d'esordio del cantautore cosentino Dario Brunori in arte Brunori Sas. Il testo è marcatamente autobiografico e racconta […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2003Un Disco Italiano All’Anno: 2003 Morgan - Canzoni Dell'Appartamento Al debutto da solista dopo l'esperienza con i Bluvertigo, Morgan realizza un'opera avulsa da qualsiasi contesto musicale. Ogni brano ha […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Fondatore di Accordiespartiti.it, operatore di marketing online e SEO.