Il Giorno di Dolore che uno ha è il primo singolo estratto da Su e Giù da un Palco, primo album dal vivo di Luciano Ligabue. Pubblicata il 15 aprile del 1997, la canzone è una ballata intimista che è stata proposta sia in versione elettrica che acustica. Il testo propone una riflessione – schietta e con un pizzico di positività – sulle avversità della vita che lo stesso Ligabue ha scritto per l’amico, nonché giornalista musicale, Stefano Ronzani.

Testo e accordi per chitarra.

Il Giorno di Dolore che uno ha Accordi per Chitarra Testo Guitar Chords

       SOL                            SIm7 
Quando tutte le parole sai che non ti servon più 
       DO2                          LAm  (LAm/SI  LAm/DO  LAm/RE)
quando sudi il tuo coraggio per non startene laggiù 
       SOL                    SIm7 
quando tiri in mezzo Dio o il destino o chissà che 
       DO2                      LAm  (LAm/SI  LAm/DO  LAm/RE)
che nessuno se lo spiega perché sia successo a te 
       RE                          DO2 
quando tira un po' di vento che ci si rialza un po' 
     SOL                             SIm7 
e la vita è un po' più forte del tuo dirle "grazie no" 
       DO2                                 RE 
quando sembra tutto fermo la tua ruota girerà. 
         DO2       RE             SOL 
Sopra il giorno di dolore che uno ha

(SOL)          SIm7       DO2                LAm
Tururu  tururu  tururuuhu    Tururu  tururu  tururuuhu 

         SOL                           SIm7
Quando indietro non si torna, quando l'hai capito che 
       DO2                    LAm  (LAm/SI  LAm/DO  LAm/RE) 
che la vita non è giusta come la vorresti te 
       SOL                     SIm7 
quando farsi una ragione vorrà dire vivere
         DO2                        LAm  (LAm/SI  LAm/DO  LAm/RE)
te l'han detto tutti quanti che per loro è facile 
       RE                        DO2 
quando batte un po' di sole dove ci contavi un po' 
     SOL                             SIm7 
e la vita è un po' più forte del tuo dirle "ancora no" 
       DO2                                RE 
quando la ferita brucia la tua pelle si farà. 
         DO2            RE        SOL 
Sopra il giorno di dolore che uno ha 
(SOL)          SIm7       DO2                LAm
Tururu  tururu  tururuuhu    Tururu  tururu  tururuuhu 
 SOL           SIm7       DO2                LAm
Tururu  tururu  tururuuhu    Tururu  tururu  tururuuhu 
 
RE  DO  SOL  DO  RE  DO  RE

          SOL                         SIm7
Quando il cuore senza un pezzo il suo ritmo prenderà 
         DO2                           LAm  (LAm/SI  LAm/DO  LAm/RE) 
quando l'aria che fa il giro i tuoi polmoni beccherà 
       SOL                         SIm7
quando questa merda intorno sempre merda resterà 
    DO2                     LAm  (LAm/SI  LAm/DO  LAm/RE) 
riconoscerai l'odore perché questa è la realtà 
       RE                           DO2 
quando la tua sveglia suona e tu ti chiederai che or'è 
       SOL                       SIm7
che la vita è sempre forte molto più che facile 
        DO2                                         RE 
quando sposti appena il piede lì il tuo tempo crescerà 
         DO2           RE         SOL 
Sopra il giorno di dolore che uno ha
(SOL)          SIm7       DO2                LAm
Tururu  tururu  tururuuhu    Tururu  tururu  tururuuhu 
 SOL           SIm7       DO2                LAm
Tururu  tururu  tururuuhu    Tururu  tururu  tururuuhu 

SOL  RE  DO  LAm
SOL  RE  DO  LAm
SOL  RE  DO  LAm

SOL  SIm  DO  LAm  DO  SOL

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Paolo Moneti 29 anni, musicologo e musicista per passione, suona la chitarra dall'età di 16 anni.