Tanto Pe’ Cantà è uno storico brano scritto in romanesco dall’attore e drammaturgo comico Ettore Petrolini nel 1932. Dedicata al cantare spensierato fine a sè stesso (è quasi un voler sbeffeggiare tutti i cantanti impegnati), è divenuta celeberrima per l’interpretazione di Nino Manfredi accompagnata all’arrangiamento del Maestro Maurizio De Angelis.

Testo con accordi per chitarra.

Tanto Pè Cantà Nino Manfredi Testo Accordi per Chitarra Chords

 [REm] [LAm] [REm][MI7][LAm]

[LAm] Pe’ fà la vita meno a[REm]mara
me so’ [MI7]comprato ’sta chi[LAm]tara
e quanno er solo scenne e [REm]more
[MI7] me sento ‘n core canta[LAm]tore.
La voce è poca ma into[REm]nata,
nun serve a [MI7]fa’ ‘na sere[LAm]nata
ma solamente a fà ‘n ma[REm]niera
de famme ‘n sogno a prima [MI7]sera…

[LA]Tanto pe’ cantà
perchè me sento un friccico ner [MI7]core
tanto pe’ sognà
perché ner petto me ce na[MI7/5+]sca un [LA]fiore
fiore de lillà
che m’ariporti verso er [LA7]primo a[RE]more
che sospirava le canzone [LA]mie
e m’ari[MI7]tontoniva de bu[LA]gie.

[REm]   [LAm]  [REm][MI7][LAm]

Canzone belle e appassionate
che Roma mia m’aricordate,
cantate solo pe’ dispetto
ma co’ ‘na smania dentro ar petto,
io nun ve canto a voce piena
ma tutta l’anima è serena
e quanno er cielo se scolora
de me nessuna se ‘nnamora…

Tanto pe’ cantà…

[Nino Manfredi]

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti