Il Posto dei Santi è un brano inciso dai Negramaro contenuto nell’album La rivoluzione sta arrivando pubblicato nel 2015. Sesto lavoro in studio per la band salentina, conferma il successo dei precedenti con due dischi di platino e oltre 100,000 copie vendute. La canzone, scritta da Giuliano Sangiorgi cantante e frontman del gruppo, parla della perdita di una persona cara, ma anche un evento così drammatico può rivelarsi alla fine un inno alla vita, e alla voglia di viverla a pieno.

Testo e Accordi per chitarra.

Negramaro Il Posto dei Santi Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro: LA SIm MI7 LA LA Ho leccato via il sale dagli occhi per saperti più forte degli altri SIm ho nascosto le pieghe del nostro cuscino perché tu non possa annoiarti MI7 ho rubato l'odore dai sensi ti ho sentito col naso che menti LA ho tenuto ben stretto tra i denti il respiro per non far sapere i tormenti FA#m ho sentito il rumore del cielo diventare ogni giorno più grande SIm7 ho copiato il frastuono che fanno anche gli alberi quando la vita è ingombrante MI7 ho ingoiato il sudore del mare indossando le nuvole grigie LA ho capito che tutto appartiene al resto che manca non solo se esiste FA#m Vivere non è abbastanza se SIm non c'è distanza che non ti permetta di desiderare MI7 perdersi per poi riprendersi FA#m non è dividersi RE siamo sostanza che non può sparire LA ho strappato le ali dai sogni per cadere ogni volta sui tetti SIm7 preferisco restare coi gatti sul mondo che tanto comunque ritorni MI7 e ti accorgi che quello che senti ha radice nel posto dei santi LA ma tradotto nei gesti dell'uomo che sbaglia ogni volta si torna perdenti FA#m ho imitato le nuove stagioni per cambiare la pelle dei giorni SIm7 ho coperto ogni singola parte di pelle del corpo con petali e fiori MI7 ho chiamato per nome quei santi troppo comodi troppo distanti LA li ho convinti ad avere paura di quelli che giocano a fare i potenti FA#m vivere non è abbastanza se SIm non c'è distanza che non ti permetta di desiderare MI7 perdersi per poi riprendersi LA non è dividersi siamo sostanza che non può sparire FA#m Vivere non è abbastanza se SIm non c'è una danza che non ti convinca di poter volare MI7 liberi senza rinchiudersi FA#m e infine arrendersi RE MI DO# FA#m a questa stanza che non sa dormire RE MI Mi sono accorto proprio adesso DO# che non ha muri quest'inverno FA#m dagli occhi passa solo vento RE e porta via con sé il rimpianto MI di un cielo che non si è più spento DO# illudimi che adesso posso RE MI LA vivere... RE MI FA#m MI vivere... RE vivere MI non è abbastanza se FA#m non c'è una danza che non ti convinca di poter volare SIm liberi MI senza rinchiudersi FA#m e infine arrendersi MI a questa stanza RE che non sa dormire MI a questa stanza FA#m che non sa dormire MI in questa stanza RE che non sa dormire MI siamo sostanza LA che non può sparire non può sparire tu non sparire
Cercasi Programmatore Javascript

Articoli correlati

  • Un Passo IndietroUn Passo Indietro Un Passo Indietro è un brano interpretato dai Negramaro contenuto nell'album La finestra pubblicato nel 2007. Disco che ha riscosso un grandissimo successo, con ben 630,000 copie […]
  • Nuvole E LenzuolaNuvole E Lenzuola Nuvole E Lenzuola è un brano interpretato dai Negramaro contenuto nell'album Mentre tutto scorre pubblicato nel 2005. Disco di grande successo permette alla band salentina di […]
  • Via le Mani dagli OcchiVia le Mani dagli Occhi Via le Mani dagli Occhi è il quarto singolo estratto dall'album La Finsetra (2007) dei Negramaro. Oltre alla versione originale ne è uscita una acustica nel cd del singolo ed in […]
  • Solo Per TeSolo Per Te Solo Per Te è l'ultima traccia del disco d'esordio dei Negramaro, dal titolo Mentre Tutto Scorre, uscito nel 2005 e grande successo di vendite. Si tratta di una delle canzoni […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti