Sole è un brano inciso dalla band Negramaro contenuto nell’album Una storia semplice pubblicato nel 2012. Il disco è una raccolta dei successi della band salentina più sei inediti, è stato certificato disco di platino per le oltre 60,000 copie vendute. La canzone si presenta come una ballata pop dalle influenze rock, dal testo declamato in stile cantautorale. Scritta da Giuliano Sangiorgi, è una vera perla per una band entrata nella storia della canzone italiana.

Testo e Accordi per chitarra.

Negramaro Sole Accordi per Chitarra Chords Testo

 
Intro:
        FA#m  FA#m6  DO#m   MI   SI  MI

  SI                           MI
A volte, certo, capita anche a me
             LA7+ 
Di non avere voce per parlare o per cantare
      FA#m7
Ma in fondo mi conosco, sbaglio tutti i tempi,
         SI                                   MI7+   SI  MI
Non era questo forse il migliore per i miei silenzi?
  SI                            MI
E lo capisco bene mentre io ti guardo arrivare
       LA7+
Da un cielo terso e limpido che non nasconde alcun rumore,
   FA#m7
Perdendomi negli angoli del tuo splendore
     SI                          MI7+
Mi chiedo dove mai sia finito il sole

          DO#m         
E proprio oggi che il cielo è azzurro, è troppo azzurro,
          FA#m
E non c’è macchia gialla neanche a immaginare
       SI
Ma se guardo in basso e vedo te in un istante
      MI
Poi capisco che è finito dentro te proprio quel sole,
   LA7+                                           MI/SOL#
E adesso è il momento in cui vorrei cantare, ritrovare la mia voce,

Quella persa come ho perso il sole,
      FA#7
Se mi giuri che rimani io ti lascio la mia voce
     SI7                                             MI
Ci saranno altri silenzi, altri tempi da sbagliare, amore..

Strumentale:
            FA#m  FA#m6  DO#m   MI

  SI                                   MI
E tutto intorno sembra aver trovato un senso che ti invade e mi assale,
    LA7+                                
La paura di sfiorarti nelle mani incontra il mio sudore,
       FA#m
Io non posso fare altro che ammirare,
        SI7                                             MI7+
come un uomo aspetta passi il temporale purchè torni il sole
    SI                                               MI
Nel mondo dicon tutti che ci sia poca bellezza da salvare e da rubare,
    FA#m7                                       LA
Non sanno mica quanta ne nasconda questo mio stupore,
   FA#m7
A tratti mi tradisco e mi lascio andare,
    SI7                                                   MI7+
Vorrei gridare senza alcun pudore che lei mi ha rubato il sole

          DO#m 
E proprio oggi che il cielo è azzurro, è troppo azzurro,
          FA#m7
E non c’è macchia gialla neanche a immaginare
      SI7
Ma se guardo in basso e vedo te in un istante
      MI
Poi capisco che è finito dentro te proprio quel sole,
   LA7+                                           MI/SOL#
E adesso è il momento in cui vorrei cantare, ritrovare la mia voce,

Quella persa come ho perso il sole,
      FA#7
Se mi giuri che rimani io ti lascio la mia voce
     SI7                                             MI
Ci saranno altri silenzi, altri tempi da sbagliare, amore..

          DOm7
E proprio oggi che il cielo è azzurro, è troppo azzurro,
          FA#m7
E non c’è macchia gialla neanche a immaginare
       SI7
Ma se guardo in basso e vedo te in un istante
      MI
Poi capisco che è finito dentro te proprio quel sole,
   LA7+                                          MI/SOL#
E adesso è il momento in cui vorrei cantare, ritrovare la mia voce,
       
Quella persa come ho perso il sole,
      FA#7
Se mi giuri che rimani io ti lascio la mia voce
     SI7                                             LA  MI SI7   MI
Ci saranno altri silenzi, altri tempi da sbagliare, amore, amore..

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti