Ti Lascio Una Parola (Goodbye) è la terza traccia di Una Storia Da Raccontare, album del 1998 dei Nomadi, uscita come primo dei tre singoli estratti dall’album stesso. Ventiquattresimo lavoro in studio per la storica band emiliana, dimostra dopo tanti anni di essere sempre una realtà importante nella musica leggera italiana. La canzone è una struggente ballata pop, un saluto che è quasi un passaggio di testimone, un modo per non staccarsi completamente di chi ci vuole bene.

Testo e Accordi per chitarra.

Nomadi Ti Lascio Una Parola (Goodbye) Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro:
      SOL  SOL4  SOL  SOL4

      SOL  SOL4  SOL  SOL4

     SOL          SOL4         SOL   SOL4                         
Ti regalo le mie scarpe, sono nuove,
       MIm                         SOL   SOL4
prendi anche qualche libro, può servire,
  SOL            RE/FA#   MIm        DO
saprò alzarmi in volo e vedere dove sei,
   SOL    RE          SOL  SOL4  SOL
ti manderò a dire goodbye,

      SOL  SOL4  SOL  SOL4

      SOL  SOL4  SOL  SOL4

      SOL         SOL4          SOL   SOL4                
ti regalo la mia giacca, ti sta bene,
   MIm                        SOL   SOL4
ti lascio una valigia, da riempire,
   SOL                 RE/FA#      MIm          DO
ti lascio anche il mio numero, perché non si sa mai,
   SOL          RE       SOL  SOL4 SOL
ti lascio una parola goodbye,

    SOL RE/FA#          MIm  DO                 
goodbye,  my friend goodbye, 
    SOL         RE         SOL SOL4 SOL                   
goodbye, goodbye, my friend..
RE                           DO          MIm
Quanti sogni, viaggi, colori, antichi rancori,
      RE                  DO
e una fantasia, piena di amori,
    SOL         RE/FA#          MIm       DO
e andare contro vento, non è difficile lo sai,
   SOL           RE        SOL  SOL4 SOL
lo è, senza un saluto, casomai...

    SOL RE/FA#          MIm  DO                 
goodbye,  my friend goodbye, 
    SOL         RE         SOL SOL4 SOL                   
goodbye, goodbye, my friend..

Strumentale:
              RE  DO  MIm   RE  DO

  SOL            RE/FA#   MIm       DO
Saprò alzarmi in volo e vedere dove sei,
   SOL    RE          SOL SOL4 SOL
ti manderò a dire goodbye

    SOL RE/FA#          MIm  DO                 
goodbye,  my friend goodbye, 
    SOL         RE         SOL SOL4 SOL                   
goodbye, goodbye, my friend..

RE                           DO          MIm
Quanti sogni, viaggi, colori, antichi rancori,
      RE                  DO
e una fantasia, piena di amori,
    SOL         RE/FA#          MIm       DO
e andare contro vento, non è difficile lo sai,
   SOL           RE        SOL  SOL4 SOL
lo è, senza un saluto, casomai...

    SOL RE/FA#          MIm  DO                 
goodbye,  my friend goodbye, 
    SOL         RE         SOL SOL4 SOL                   
goodbye, goodbye, my friend..

    SOL RE/FA#          MIm  DO                 
goodbye,  my friend goodbye, 
    SOL         RE            SOL SOL4 SOL                   
goodbye, goodbye, my friend.. goodbye

Strumentale:
              RE  DO  MIm   RE  DO

              SOL  RE/FA#  MIm  DO

              SOL  RE  DOadd9   SOL

Articoli correlati

  • UtopiaUtopia Utopia è un brano interpretato dai Nomadi contenuto nell'album Sempre Nomadi pubblicato nel 1981. Forse il titolo più famoso della band poiché diventerà il motto di ogni concerto […]
  • Come Potete GiudicarCome Potete Giudicar Come Potete Giudicar è una canzone incisa dai Nomadi nel 1967 con l'album studio Per Quando Noi Non Ci Saremo, seconda traccia del lato A. Si tratta della cover di un brano The […]
  • OrienteOriente Oriente è la seconda traccia e primo singolo estratto dell'album Corpo Estraneo, pubblicato dai Nomadi nel 2004 per la Atlantic Records. Sebbene spesso non citata tra le hit del […]
  • Io VagabondoIo Vagabondo Io Vagabondo è un classico del repertorio dei Nomadi, composto dal paroliere Alberto Salerno assieme al bassista (e collaboratore di Lucio Battisti) Damiano Datoli. Fu inciso nel […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti