Roberto Vecchioni Sogna Ragazzo Sogna Accordi

RE                                  RE7+
  E ti diranno parole rosse come il sangue, nere come la notte;
RE                                 RE7+
  ma non è vero, ragazzo, che la ragione sta sempre col più forte:
SOL                     MIm7
  io conosco poeti che spostano i fiumi con il pensiero,
FA#m                       LA
  e naviganti infiniti che sanno parlare con il cielo.

RE                                   RE7+
  Chiudi gli occhi, ragazzo, e credi solo a quel che vedi dentro;
RE                                            RE7+
  stringi i pugni, ragazzo, non lasciargliela vinta neanche un momento;
SOL                                MIm7
  copri l'amore, ragazzo, ma non nasconderlo sotto il mantello:
FA#m                                      LA
  a volte passa qualcuno, a volte c'è qualcuno che deve vederlo.

RE                                   LA/RE
Sogna, ragazzo, sogna quando sale il vento nelle vie del cuore,
               RE                                LA/RE
quando un uomo vive per le sue parole o non vive più;
SOL                                  MIm7
sogna, ragazzo, sogna, non lasciarlo solo contro questo mondo,
                FA#m                                  LA
non lasciarlo andare, sogna fino in fondo, fallo pure tu ...

RE                                   LA/RE
Sogna, ragazzo, sogna quando cala il vento ma non è finita,
                RE                                  LA/RE
quando muore un uomo per la stessa vita che sognavi tu;
SOL                                    MIm7
sogna, ragazzo, sogna, non cambiare un verso della tua canzone
                FA#m                                    LA
non lasciare un treno fermo alla stazione, non fermarti tu ...

RE                                       RE7+
  Lasciali dire che al mondo quelli come te perderanno sempre:
RE                                         RE7+
  perché hai già vinto, lo giuro, e non ti possono fare più niente;
SOL                                      MIm7
  passa ogni tanto la mano su un viso di donna, passaci le dita:
MIm                                   LA
  nessun regno è più grande di questa piccola cosa che è la vita.

RE                                        RE7+
  E la vita è così forte che attraversa i muri per farsi vedere;
RE                                    RE7+
  la vita è così vera che sembra impossibile doverla lasciare
SOL                                MIm7
  la vita è così grande che quando sarai sul punto di morire,
FA#m                             LA
  pianterai un ulivo, convinto ancora di vederlo fiorire

RE                                   LA/RE
Sogna, ragazzo. sogna, quando lei si volta, quando lei non torna.
               RE                                      LA/RE
quando il solo passo che fermava il cuore non lo senti più:
SOL                                 MIm7
sogna, ragazzo, sogna, passeranno i giorni, passerà l'amore,
            FA#m                                  LA
passeran le notti, finirà il dolore, sarai sempre tu.

RE                               LA/RE
Sogna, ragazzo, sogna, piccolo ragazzo nella mia memoria.
            RE                                       LA/RE
tante volte tanti dentro questa storia: non vi conto più;
SOL                                      MIm7
sogna, ragazzo, sogna, ti ho lasciato un foglio sulla scrivania.
              FA#m                                LA
manca solo un verso a quella poesia, puoi finirla tu.

Articoli correlati

  • Figlio Figlio FiglioFiglio Figlio Figlio Roberto Vecchioni Figlio Figlio Figlio Accordi Testo INTRO: LA LA LA4 LA MI MI MI7 LA STROFA 1: LA LA4 LA Figlio chi t'insegnerà le stelle MI […]
  • SamarcandaSamarcanda Samarcanda è un brano scritto e interpretato da Roberto Vecchioni contenuto nell'album omonimo pubblicato nel 1977. Il disco, grazie anche al brano, permette al cantautore […]
  • Luci a San SiroLuci a San Siro Luci a San Siro è una canzone del 1971, incisa con l'album Parabola che è quello di debutto di Roberto Vecchioni. E' la reinterpretazione di Ho Perso Il Conto, un 45 giri […]
  • StranamoreStranamore Stranamore è un pezzo del 1978, inciso da Roberto Vecchioni come prima traccia dell'album Calabuig, Stranamore e altri incidenti; da lì fu estratto come singolo e pubblicato su […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti