Beethoven (Ludwig Van)
Spartiti per Pianoforte

Sicuramente uno dei nomi di maggior rilievo della musica classica occidentale, Ludwig Van Beethoven vanta un repertorio vasto e variegato in termini di lavori: sonate per pianoforte, violino e violoncello, musica da camera, opere sinfoniche, concerti (per solisti o orchestra), romanze. Seppur legato ai canoni del classicismo (ne mantiene le regole armoniche), è ritenuto iniziatore del periodo romantico, dal cui lavoro gli altri grandi nomi si sono ispirati negli anni a venire: la sua musica è un’evoluzione più personale ed emotiva.
Il suo genio non ha conosciuto limiti e non gli ha impedito di comporre nonostante afflitto da ipoacusia dall’età di trent’anni che lo avrebbe portato fino alla sordità totale.