Che Differenza C’è è il quarto singolo estratto dall’album 9 novembre 2001 di Biagio Antonacci. Scritto dallo stesso Antonacci e pubblicato ufficialmente il 13 febbraio del 2002, il brano è un classico pop-rock del cantautore milanese ed ha come tema centrale la fine di una storia d’amore.

Testo e accordi per chitarra.

Che Differenza C’è Accordi per Chitarra Testo Guitar Chords

1/2 TONO SOPRA L'ORIGINALE

LAm  REm  LAm  DO  SOL  x6

LAm  REm  LAm
 
     FA      SOL      LAm
Come sai ti stavo pensando adesso
     FA        SOL              LAm
Come sai non faccio altro da un po'
      FA         SOL        LAm
Nel silenzio profondo e in ogni momento
    FA          SOL     LAm
Avrei tanto bisogno di te
   FA             SOL      LAm
La stagione più bella è l'amore lo sai
   FA            SOL       LAm
E a me piace ricordarla con te
     FA              SOL              LAm
Tu che adesso non sai tu che adesso non sei
     FA         SOL      LAm       FA        SOL       LAm
Qui seduta a sentirla con me qui seduta a sentirla con me
 
       DO                      SOL                   
Ho già pianto per te hai già pianto per me
      LAm            SOL             FA              LAm               REm    SOL
mille notti e mille notti ancora a parlare di te a cercare di te un'immagine
      DO                    SOL                  
è l'amore che conta e non questa vergogna 
    LAm          SOL            FA                LAm                 REm        SOL
che ho di non dimenticare in un giorno così non saprei neanche dove nascondermi
 
              FA                   LAm
Che differenza c'è tra amare e farsi male
              FA         SOL
Che differenza c'è eeh eeh

DO  SOL  LAm  SOL  FA  LAm  REm  SOL 
 
     FA       SOL      LAm
Come sai ti stavo aspettando adesso
     FA         SOL             LAm
Come sai non faccio altro da un po'
         FA              SOL           LAm
Quando il vento mi parla, quando il vuoto è tormento
     FA     SOL         LAm
Avrei ancora bisogno di te
    FA          SOL          LAm
di stagioni da qui ne ho sentite passare
   FA           SOL          LAm
Io che il tempo l'ho saputo guardare
       FA          SOL                LAm
Non c'è niente che scorre senza mai devastare
        FA         SOL        LAm
non c'è un cuore che non morirà
 
       DO                      SOL                   
Ho già pianto per te hai già pianto per me
      LAm            SOL             FA              LAm               REm    SOL
mille notti e mille notti ancora a parlare di te a cercare di te un'immagine
      DO                    SOL                  
è l'amore che conta e non questa vergogna 
    LAm          SOL            FA                LAm                 REm        SOL
che ho di non dimenticare in un giorno così non saprei neanche dove nascondermi
 
DO  SOL  LAm         SOL         FA  LAm  REm  SOL
            E mille notti ancora 
              FA                    LAm
Che differenza c'è tra amare e farsi male 
              FA         LAm
che differenza c'è

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Paolo Moneti 29 anni, musicologo e musicista per passione, suona la chitarra dall'età di 16 anni.