Fra Milioni Di Stelle è la decima ed ultima traccia di Poveri Cristi – Vol. 2, il secondo album studio di Dario Brunori, in arte Brunori Sas, rilasciato nel giugno del 2011.
E’ una canzone in acustico che ricorda un pò lo stile di una ninna nanna, suonata con chitarra acustica, basso e grancassa. Nella sua versione originale è suonata da Brunori con barrè al quinto tasto: di seguito proponiamo sia la versione senza barrè che quella con esso, entrambe ovviamente in tonalità originale.

Testo e accordi di Fra Milioni di Stelle.

Versione senza capotasto

SOL - SOL7   DO - DO7
SOL - SOL7   DO - DOdim

SOL   SOL7       DO   DO7        SOL   SOL7            DO   DOdim
Lai   la  la la  Lai  la  la la  Lai   la  la la  la   Lai  lai     [X2]

*DOdim: --5--
        --4--
        --5--
        --4--
        --0--
        --x--

SOL                 SOL7
Forse ha ragione la donna delfino
       DO             DO7+         LA7
che la vita è proprio come te la immagini tu,
     RE      SI7+    MIm7        LA          RE
ad ognuno la sua verità, la sua dose di fantasia

        SOL                     SOL7
C'è chi odia la gente quando accende la tv,
         DO             DO7+           LA7
chi l'ha data via per niente e chi non ce la fa più
       RE         SI7+        MIm7
Chi sorride alla morte in un giorno d'amore,
           LA7                RE7
chi sta in fila da anni e non può più aspettare

  DO  RE                  SOL                   MIm7
e tu     aggrappata ad un angolo di cielo a guardare
                        LA     RE                        SOL   SOL7
questo mondo che si infiamma,     che si abbraccia o si scanna

       DO  RE7                 SOL                    MIm7
Ci sei tu      con il culo per terra e il morale alle stelle
              LA7   RE7                    SOL(Lai...)
a tener su la vita       con un paio di bretelle

      SOL7       DO   DO7        SOL   SOL7            DO   DOdim
Lai   la  la la  Lai  la  la la  Lai   la  la la  la   Lai  lai     [X2]

SOL                    SOL7
Forse ha ragione il profeta patrizio
       DO         DO7+         LA7
che la vita non è poi questo grande supplizio
      RE        SI7+    MIm7       LA               RE-RE4-RE
e non c'è solamente una via per raggiungere la verità

        SOL                  SOL7
C'è chi beve negroni, chi nemmeno un caffè,
         DO        DO7+          LA7
chi si è rotto i coglioni di guardare Rai3
      RE             SI7+           MIm7
Chi è partito e si è perso e chi ha perso il partito,
       LA7                     RE7
chi si sente diverso e chi non alza mai un dito

  SOL  RE                SOL                   MIm7
e tu      adagiata su un angolo di cielo a guardare
                      LA7    RE7                       SOL    SOL7
questo mondo che si affanna,      che si illude e si inganna
       DO  RE7              SOL                  MIm7
Ci sei tu      la mia unica luna fra milioni di stelle
              LA7   RE7                   SOL (Lai...)
a tener su la vita      con un paio di bretelle

      SOL7       DO   DO7        SOL   SOL7            DO   DOdim
Lai   la  la la  Lai  la  la la  Lai   la  la la  la   Lai  lai     [X2]

Versione con capotasto al V

RE - RE7   SOL - SOL7
RE - RE7   SOL - SOLdim

RE    RE7        SOL  SOL7       RE    RE7             SOL  SOLdim
Lai   la  la la  Lai  la  la la  Lai   la  la la  la   Lai  lai     [X2]

*SOLdim: --0--
        --5--
        --6--
        --5--
        --0--
        --x--

RE                  RE7
Forse ha ragione la donna delfino
       SOL            SOL7+        MI7
che la vita è proprio come te la immagini tu,
    LA       FA#7+   SIm7       MI            LA
ad ognuno la sua verità, la sua dose di fantasia

        RE                     RE7
C'è chi odia la gente quando accende la tv,
         SOL            SOL7+          MI7
chi l'ha data via per niente e chi non ce la fa più
       LA        FA#7+       SIm7
Chi sorride alla morte in un giorno d'amore,
           MI7                LA7
chi sta in fila da anni e non può più aspettare
  SOL  LA                  RE                    SIm7
e tu      aggrappata ad un angolo di cielo a guardare
                       MI     LA                        RE     RE7
questo mondo che si infiamma,     che si abbraccia o si scanna

       SOL  LA                 RE                     SIm7
Ci sei tu      con il culo per terra e il morale alle stelle
              MI7   LA7                    RE (Lai...)
a tener su la vita       con un paio di bretelle

      RE7        SOL  SOL7       RE    RE7             SOL  SOLdim
Lai   la  la la  Lai  la  la la  Lai   la  la la  la   Lai  lai     [X2]

RE                     RE7
Forse ha ragione il profeta patrizio
       SOL        SOL7+      MI7
che la vita non è poi questo grande supplizio
      LA      FA#7+     SIm7       MI               LA-LA4-LA
e non c'è solamente una via per raggiungere la verità

        RE                   RE7
C'è chi beve negroni, chi nemmeno un caffè,
         SOL        SOL7+        MI7
chi si è rotto i coglioni di guardare Rai3
         LA          FA#7+          SIm7
Chi è partito e si è perso e chi ha perso il partito,
       MI7                     LA7
chi si sente diverso e chi non alza mai un dito

  SOL   LA               RE                    SIm7
e tu      adagiata su un angolo di cielo a guardare
                      MI7    LA7                      RE     RE7
questo mondo che si affanna,     che si illude e si inganna
       SOL  LA7             RE                   SIm7
Ci sei tu      la mia unica luna fra milioni di stelle
               MI7  LA7                   RE (Lai...)
a tener su la vita      con un paio di bretelle

      RE7        SOL  SOL7       RE    RE7             SOL  SOLdim
Lai   la  la la  Lai  la  la la  Lai   la  la la  la   Lai  lai     [X2]

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 30 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti