Merlo Rosso è la nona traccia di Supersantos, il secondo album studio del cantautore romano Alessandro Mannarino, uscito nel 2011 e disctribuito dalla etichetta Universal. Non è apertamente ispirata, ma racconta di una vicenda che ricorda per certi versi L’Usignolo E La Rosa, un racconto di Oscar Wilde contenuto all’interno della raccolta di fiabe Il Principe Felice Ed Altri Racconti. Qui un merlo, vedendo una ragazza piangere, decide di porgerle una rosa per rallegrarla: ma la rosa è secca e scolorita, e pertanto esso decide di ferirsi a morte con uno dei suoi spini per tingerla di rosso.
La voce femminile che duetta con Mannarino è Claudia Angelucci, romana.

Testo con gli accordi per chitarra.

Merlo Rosso Accordi per Chitarra Guitar Chords Testo Lyrics Tab

INTRO: FA

             SOLm       SIb           FA
Era un merlo rosso e cantava solo per se
          SOLm        SIb   FA
ma poi un giorno m'ha vista piangere
         SOLm    SIb       FA
e le mie labbra avevano da bere
     SOLm    SIb          FA
solo lacrime turbo diesel nere

           SOLm   SIb          REm  
Le vie del centro sono un brulicare
          SOLm      SIb           FA
C'è una ragazza che vanno a festeggiare
          SOLm     SIb         REm
C'era una rosa che stava per morire,
           SOLm    SIb         FA
e un merlo rosso vedendola che fa
           DO                  FA
Prende una spina, su di lei si china
          DO                    FA
e col suo sangue le toglie la rovina
            SOLm    SIb        FA
la porta in dono a una ragazza pazza,
                    SOLm     SIb      FA
che aveva perso gli occhi in una nottataccia

   FA
Le lacrime dell'inferno servono a qualcosa
SOLm       REm/FA     DO           FA
nutrono la terra, fan crescere una rosa
    FA
Guardatela è tornata, ha gli occhi sopra il viso
   SOLm       REm/FA  DO            FA
la rosa nelle mani le riportò il sorriso
   SIb        FA
Le riportò...    il sorriso

             SOLm       SIb           FA
Era un merlo rosso e cantava solo per se
          SOLm        SIb   FA
ma poi un giorno m'ha vista piangere
         SOLm    SIb       FA
e le mie labbra avevano da bere
     SOLm    SIb          FA
solo lacrime turbo diesel nere

             SOLm    SIb        REm      
Ha visto una rosa piegata su di sé
   SOLm       SIb                  FA
si è rotto il petto per portarla a me
             SOLm         SIb           REm
e ora che il cielo non ha più niente di storto,
             SOLm    SIb         FA
non ci può volare perchè ormai è morto

           DO                 FA
La notte è fredda, non ha una giacca
            DO                    FA
Io sto sull'onda, lui sta nella risacca
                 SOLm     SIb      FA
Ma quando dall'inferno lo sento cantare
                SOLm        SIb     FA
mi prende un sorriso che mi fa lacrimare

   FA
Le lacrime dell'inferno servono a qualcosa
SOLm       REm/FA     DO           FA
nutrono la terra, fan crescere una rosa
    FA
Guardatela è tornata, ha gli occhi sopra il viso
   SOLm       REm/FA  DO            FA
la rosa nelle mani le riportò il sorriso
   SIb        FA
Le riportò...    il sorriso

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 30 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti