Agenzia Musicisti

massimo ranieri

Perdere L’Amore è un brano cantato da Massimo Ranieri nel 1988 e presentato al Festival di Sanremo. Finì al primo posto e rimase in vetta alla classifica italiana per ben 5 settimane.
Scritta da Marcello Marrocchi e Giampiero Artegiani, era già stata presentata alla commissione del Festival l’anno precedente, interpretata però da Gianni Nazzaro, venendo scartata.
La canzone dà il nome all’album che uscì in seguito alla vittoria del Festival, lo stesso anno.

Testo e accordi per chitarra di Perdere L’Amore.

Massimo Ranieri Perdere L’Amore Testo Accordi per Chitarra Lyrics Chords

  Do               Sol
E adesso andate via voglio restare solo
              Rem   Sol              Do
Con la  malinconia, volare nel suo cielo
                   Do7                    Fa
Non chiese mai chi eri, perché scegliesti me
              Rem                  Sol
me che fino a ieri credevo fossi un re
           Do
Perdere l'amore quando si fa sera
                              La      La7   Rem
Quando tra i capelli un po' d'argento li colora
           Sol                          Do
Rischi d'impazzire, può scoppiarti il cuore
             Rem           Sol7      Do   Sol  Sol7
Perdere una donna e avere voglia di morire
           Do
Lasciami gridare, rinnegare il cielo
                           La7             Rem
Prendere a sassate tutti i sogni ancora in volo
         Fa
Li farò cadere ad uno ad uno
            Do                         Sol      Sol7
Spezzerò le ali del destino e ti avrò vicino
           Do                          Sol
Comunque ti capisco e ammetto che sbagliavo
              Rem   Sol                Do
Facevo le tue scelte, chissà che pretendevo
                 Do7                    Fa
E adesso che rimane di tutto il tempo assieme
               Rem                    Sol
un uomo troppo solo che ancora ti vuol bene
           Do
Perdere l'amore quando si fa sera
                              La      7   Rem
Quando sopra il viso c'è una ruga che non c'era
             Sol                 Do
Provi a ragionare, fai l'indifferente
                 Rem          Sol7          Do Sol  Sol7
Fino a che ti accorgi che non sei servito a niente
              Do
E vorresti urlare, soffocare il cielo
                         La7             Rem
sbattere la testa mille volte contro il muro
          Fa
Respirare forte il suo cuscino
              Do                               Sol Sol7
Dire è tutta colpa del destino se non ti ho vicino
           Do
Perdere l'amore, maledetta sera
                             La    7   Rem
che raccogli i cocci di una vita immaginaria
             Fa
pensi che domani è un giorno nuovo
           Do                              Sol Sol7
ma ripeti non me l'aspettavo,non me l'aspettavo

[Massimo Ranieri]
Agenzia Musicisti

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 28 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti