alesis micron

Per la serie “un buon synth che costi poco”: se più di 4-500 euro non potete spendere, la Alesis Micron è una delle opzioni più valide da considerare. Esteticamente (e per molti versi anche funzionalmente) nasce dal concept del buon synth modello Ion, del quale ne incarna la semplificazione ai minimi termini; da esso trae anche il software e ne condivide i programmi e setup multi-timbro, compreso l’editor/librarian che è lo stesso per entrambi.

La sua semplicità la fanno i numeri:

  • 3 ottave
  • 3 knob x, y, z (+ volume), assegnabili
  • 2 slide di modulazione assegnabili, impostati di default su modulation e filter sweep
  • 1 rotella di modulazione (orizzontale, per motivi di spazio)

E’ fornito di 500 presets + 400 liberi la cui ricerca è coadiuvata dalle categorie Fave (per registrare i “preferiti”) e Recent (gli ultimi utilizzati).

Caratteristiche tecniche

  • Polifonia a 8 voci
  • 2 LFO
  • 3 oscillatori per voce con forma d’onda continuamente variabile
  • doppio filtro multimode (20 diverse modalità)
  • 3 inviluppi
  • modulation matrix con 114 sorgenti e 78 destinazioni pronte all’uso

Gli effetti sono gestiti da due master processor con riverbero e delay, più vocoder indipendente a 40 bande.

alesis micron 1

Collegamenti

  • Audio Left, Audio Right
  • Uscita cuffia
  • Coppia di ingressi per segnali esterni
  • Pedale sustain, pedale expression
  • Midi In, Out e Thru

Ad un’analisi piuttosto approfondita il Micron risulta uno strumento studiato per suonare dal vivo. O meglio, le sue semplificazioni non ne intaccano la velocità e l’immediatezza di gestione (alla quale però, si ricorda, va accompagnata una fase di preparazione che può richiedere tempo). Lo split al sol centrale è facilmente gestibile e permette di riprodurre da un lato il playback delle ritmiche e dall’altro il trigger delle timbriche percussive. Consente però ovviamente anche di assegnare rispettivamente un arpeggio (registrato e ripetuto) ed un lead o anche più semplicemente due diversi presets.

La Consumer Digest (associazione consumatori americana no-profit) ha insignito l’Alesis Micron nel Dicembre 2008 del Best Buy Award. Nel sito ufficiale il prezzo è attualmente fissato sui 369 dollari.

Articoli correlati

  • Un Disco Italiano all’Anno: 2007Un Disco Italiano all’Anno: 2007 A Toys Orchestra - Technicolor Dreams E' il 2007 quando, finalmente, un'indie-pop di pregiata fattura si affaccia finalmente nel nostro bel paese. Gli A Toys Orchestra ci […]
  • Un Disco All’Anno: 2005Un Disco All’Anno: 2005 Bloc Party - Silent Alarm I Bloc Party esordiscono con un album interessante, e cioè quel Silent Alarm che verrà riconosciuto come “figliol prodigo” del revival anni 80, con […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2005Un Disco Italiano All’Anno: 2005 Afterhours - Ballate Per Piccole Iene Album di successo che conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, quanto gli Afterhours siano una creatura musicale tutta da […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2004Un Disco Italiano All’Anno: 2004 Verdena - Il Suicidio Dei Samurai I Verdena mostrano, alla prova del terzo disco, di saper suonare un sano e crudo rock italiano. Malinconia e rabbia agitano la verve […]
  • EBS HD350: una testata definitivaEBS HD350: una testata definitiva Oggi voglio parlarvi di un ampli per basso svedese, l'HD350 della EBS. Si tratta di una testata da 2 unità rack, compatta e abbastanza trasportabile (circa 9 Kg.), ma […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Fondatore di Accordiespartiti.it, operatore di marketing online e SEO.