Ampeg Svt 3 Pro

L’oggetto di cui parleremo oggi è un ampli per basso, l’SVT 3 PRO di Ampeg. Ho scelto di trattare questo modello perché è, a mio avviso, la scelta migliore per il bassista medio. Con un preamplificatore valvolare, 450W di potenza massima, una sezione avanzata di equalizzazione e la praticità del montaggio a rack, è l’oggetto dei desideri di numerosi musicisti.

Costruito per il palco, è la scelta perfetta di chi cerca una grande potenza e la qualità del suono Ampeg, senza però voler rinunciare alla praticità e ad accorgimenti moderni, quali un equalizzatore grafico a 9 bande, Ultra High e Low Boost e Bright. Inoltre, con questo ampli potrete addirittura scegliere il voicing della frequenza centrale delle medie tra 5 possibilità: 220Hz, 450Hz, 800Hz, 1.6kHz e 3kHz.

Ma le sorprese non finiscono qui: avrete a disposizione un controllo col quale scegliere il voltaggio delle valvole del pre (Tube Gain), che vi permetterà di modificare le sonorità del vostro ampli, permettendovi di ottenere suoni vintage, moderni, o infinite varianti intermedie. In più, oltre all’equalizzatore grafico di cui vi ho già parlato (che è azionabile tramite uno switch oppure a pedale) l’SVT 3 Pro dispone anche di un classico equalizzatore parametrico a 3 bande.

Ampeg Svt 3 Pro2

Come suona:

Per quanto riguarda il sound, la testata può offrirvi ogni cosa di cui avrete bisogno: attraverso giochi di gain ed equalizzazione, è in grado di spaziare tra tutti i generi: dal rock al blues, dal jazz al metal, al punk, alla fusion, e qualsiasi altro stile vogliate suonare. Il tutto con il calore distintivo del carattere Ampeg. L’unica cosa che dovrete fare con questo ampli è sperimentare: provate tutte le combinazioni di equalizzazione e settaggio possibili e troverete il sound che cercavate!

Specifiche tecniche:

  • potenza: 450W a 4 Ohm / 275W a 8 Ohm
  • preamplificatore: valvolare, 3 x 12AX7
  • valvole driver: 1 x 12AX7 1 x 12AU7
  • finale: solid state
  • eq parametrico: 3 bande
  • controllo medie: a 5 posizioni
  • eq grafico: 9 bande, azionabile a switch o pedale
  • controllo Tube Drive
  • Ultra Low Boost
  • Ultra High Boost
  • Bright
  • pad
  • line out bilanciata: pre/post switch, ground/lift switch e controllo livello
  • loop effetti
  • preamp out/powe amp in
  • uscite cabinet: jack da 1/4” e Neutrik Speakon Output
  • mute switch
  • tuner out

Come intuirete dalla lista infinita di caratteristiche sovraelencate, si tratta di un amplificatore molto completo; proprio per questo motivo è diventato la scelta di numerosi artisti, tra i quali bassisti del calibro di Robert Trujillo dei Metallica e Les Claypool dei Primus. In ogni caso non allarmatevi, il prezzo di quest’oggetto non è eccessivo, anche se verrebbe da pensarlo: con circa 800 – 1000 € lo potete trovare nuovo, mentre se preferite andare sull’usato potreste cavarvela con più o meno 600 – 700 €.

Per maggiori informazioni consultare la pagina web.

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini 30 anni; laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16, autodidatta, e a tempo perso si dedica all'apprendimento del banjo. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.