Fender Precision Tony Fanklin

Un basso che recentemente ho avuto modo di testare è il Tony Franklin Precision Bass, nella versione fretted (dotata di tasti). Anche se è risaputo che questo grande bassista suoni normalmente un Precision fretless, Fender ha deciso di produrre questa signature anche nella versione fretted.

Caratteristiche:

Si tratta di uno strumento costruito sulle specifiche di Tony in persona: corpo in ontano selezionato, manico in acero laccato con forma a C moderna, tastiera sempre in acero da 20 tasti medium-jumbo, pickup American Precision Bass al manico e Jazz Bass con viti regolabili e magnete ceramico al ponte, selettore a lama a 3 posizioni (tipo Strato).

Il tutto è corredato da meccaniche Fender vintage anni ’70 e ponte American vintage Jazz/Precision Bass ’70s con sellette singole. In più lo troverete già pronto con corde Tony Franklin Designed NPS, Custodia rigida nera deluxe, cavo, cinghia e la firma incisa sul Neck Plate. Potrete scegliere la colorazione tra due opzioni: Olympic White, oppure Golden Amber (il secondo è molto più bello dal vivo).

Come detto qualche riga più su, il basso è anche disponibile nella versione fretless, che a differenza di questa ha una tastiera in ebano, e una meccanica Hipshot Bass Xtender Drop D. Inoltre cambiano anche le colorazioni: è disponibile Black o 3 Color Sunburst.

Nelle prossime ore posterò anche una breve review e dei filmati, così potrete farvi un’idea più concreta su questo basso.

Cercasi Programmatore Javascript

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini 30 anni; laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16, autodidatta, e a tempo perso si dedica all'apprendimento del banjo. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.