TS9 2

L’argomento di cui parleremo oggi è un oggetto di culto. Prodotto da sempre dalla Ibanez con il nome di TS9, è universalmente conosciuto col nome di battaglia: il Tubescreamer. Passato alla storia come uno dei più apprezzati overdrive mai prodotti, da alcuni decenni cavalca l’onda del successo, mantenendo intatta la schiera di funs.

Semplice, compatto, dotato di una solida costruzione in metallo (verde ramarro!), ma soprattutto, dal sound inconfondibile. Queste le caratteristiche che l’hanno fatto apprezzare a migliaia di chitarristi di tutto il mondo e queste le stesse peculiarità che ancora lo contraddistinguono e lo differenziano da oggetti sempre più moderni e complicati.

La sua fama e l’apprezzamento generale di cui gode sono probabilmente dovuti anche a questa ragione. Non sempre infatti un oggetto moderno ed iper tecnologico è la soluzione migliore: ci sono casi in cui la pura semplicità rimane indiscutibilmente la scelta più azzeccata, e si da il caso che il TS9 sia il sovrano indiscusso tra i pedalini vecchio stile.

TS9 1

Un controllo per il volume, uno per i toni e per finire il mitico drive: nient’altro. Non avrete bisogno di nessun altro fronzolo per ottenere un classico sound rock blues, rock’n’roll, hard rock, southern, oppure classic rock. E non solo. Utilizzandolo come boost, sapientemente mescolato alla distorsione del vostro ampli, potrete ricavarne sonorità più dure e moderne, aprendovi a generi differenti.

Questo è ciò che rende grande questo pedale: un grande sound, un’estrema semplicità d’utilizzo, un corpo solido in grado di resistere ai maltrattamenti di una vita on stage e la grande versatilità sonora. Cosa chiedere di più ad un overdrive? Un buon prezzo. E anche in questo il Tubescreamer vi accontenterà sicuramente: costa sui 90 € nuovo, mentre sull’usato l’ho trovato anche intorno a 40 – 60 €.

Caratteristiche tecniche:

  • controlli: level, tone, drive
  • impedenza input: 500K ohm
  • impedenza output: 10K ohm
  • volume max output: 0 dBm
  • gain max: +30 dB
  • soglia rumore in ingresso: –100 dBm (IHF-A)
  • alimentazione: batteria 9V o alimentatore esterno

Per maggiori informazioni consultare la pagina web.

Cercasi Programmatore Javascript

Articoli correlati

  • Un Disco Italiano All’Anno: 2005Un Disco Italiano All’Anno: 2005 Afterhours - Ballate Per Piccole Iene Album di successo che conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, quanto gli Afterhours siano una creatura musicale tutta da […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2004Un Disco Italiano All’Anno: 2004 Verdena - Il Suicidio Dei Samurai I Verdena mostrano, alla prova del terzo disco, di saper suonare un sano e crudo rock italiano. Malinconia e rabbia agitano la verve […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2008Un Disco Italiano All’Anno: 2008 Le Luci Della Centrale Elettrica - Canzoni Da Spiaggia Deturpata Il cantautorato italiano si evolve, e il progetto de Le Luci Della Centrale Elettrica (nome sotto il quale […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2002Un Disco Italiano All’Anno: 2002 Valentina Dorme - Capelli Rame Un album avvolgente, pieno di poesia ed immagini evocative, che fa persino tornare alla mente il maestro De Andrè. Queste sono le credenziali […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini 30 anni; laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16, autodidatta, e a tempo perso si dedica all'apprendimento del banjo. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.