Un punto a destra di una nota (o di una pausa) funge da modificatore della durata della stessa. Per l’esattezza ne prolunga tale durata di un’ulteriore metà. In altre parole, si consideri lo schema sui valori musicali delle note: aggiungere un punto a destra di una nota significa prolungarla del valore successivo sullo schema.


Esempio. Una minima col punto (“puntata”) viene aumentata del valore di una semiminima: essa di conseguenza passa da un valore di ½ a quello di ½ + ¼ = ¾.

Doppio punto

Lo stesso concetto si applica anche al doppio punto (ed il triplo).
Due punti a destra di una nota ne prolungano il valore della metà + la metà della sua metà: prendiamo l’esempio della minima e poniamoci un doppio punto.
Una minima col doppio punto viene aumentata del valore di una semiminima + quello di una croma (la metà di una semiminima): essa di conseguenza passa da un valore di ½ a quello di ½ + ¼ + ⅛ = .

Articoli correlati

  • La Legatura di ValoreLa Legatura di Valore Come indicare una nota che si estende a cavallo di due battute? E' per questa esigenza che è nata la legatura di valore: essa consiste in un ponte (o un arco se preferite) che […]
  • I valori musicali delle noteI valori musicali delle note Per quantificare quanto una nota debba durare (si badi che la durata di una nota è un valore relativo, che cioè ha senso solo se rapportato alla durata delle altre) si […]
  • Le pause e i loro valori musicaliLe pause e i loro valori musicali La pausa in musica rappresenta il contrario della nota, ovvero il non-suono. Il concetto di valore musicale, cioè di durata delle note, è applicabile anche ai silenzi e a […]
  • Utilizzo delle chiavi musicaliUtilizzo delle chiavi musicali Consideriamo la seguente domanda: "Se le note che taluni strumenti sono in grado di eseguire (vedi ad esempio il pianoforte) sono così tante, come le si può rappresentare […]
  • Il Pentagramma e la posizione delle noteIl Pentagramma e la posizione delle note Il Pentagramma sono i 5 righi orizzontali, posti parallelamente uno sopra l'altro, entro i quali si determinano le posizioni di ciascuna nota musicale. Esso si costruisce […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Fondatore di Accordiespartiti.it, operatore di marketing online e SEO.