Uno dei nuovi modelli presentati quest’anno al Namm 2010 da ESP, è la LTD ST-203FR. Si tratta di una chitarra di fascia media, dalle caratteristiche davvero interessanti. Tanto per iniziare la linea classica – tipo Strato – arricchita però da una finitura vintage, o meglio, relic davvero bella, la configurazione dei pickup HSS e un tremolo Floyd Rose Special. È molto simile alla vecchia signature di George Lynch, solo un po’ meno distressed nell’invecchiamento e con un Floyd Rose!

Composta da un corpo in ontano e un manico in acero avvitato al corpo e ricavato da un blocco unico (compresa la tastiera), come ho detto poco fa la ST-203FR è rifinita in maniera relic; questo significa che sia il body, sia il manico sono stati “sverniciati” ad hoc, di modo da sembrare uno strumento vintage, Il corpo è stato sverniciato sui bordi e nei contorni di battipenna, ponte e connettore jack, mentre il manico è stato invecchiato di modo da dare l’impressione che le corde abbiano “mangiato” la laccatura della tastiera. Davvero un bel lavoro! Unica pecca l’hardware, che non è stato age-corrected, ma in fondo poco male.

Il manico è stato intagliato con una moderna forma a U, molto sottile e veloce, perfetta per i solisti. L’elettronica è tutta made by ESP: single coil al manico e in posizione centrale, humbucker al ponte. Anche le meccaniche sono di produzione propria della casa, mentre il ponte, come già accennato, è un Floyd Rose Special che non sarà come un Original, ma è pur sempre meglio di molti Floyd style che vengono montati in tante chitarre. Per non perdere l’accordatura durante i giochi di leva (dive bomb e affini, per intendersi…) è stato installato un capotasto bloccante, che assicura stabilità all’intonazione.

Voglio spendere ancora un paio di parole sulla tastiera della ST-203FR, che come detto prima è ricavata – assieme al manico – da un unico blocco d’acero. Proprio così: non si tratta di un pezzo di acero incollato sul manico, ma bensì dello stesso pezzo di legno sui cui sono poi stati incollati fret e segnatasti. Questo è un particolare non da poco. Rimanda ai mitici strumenti prodotti dalla Fender negli anni ’50 e, cosa ben più degna di nota, garantisce un bel po’ di sustain in più alla vostra chitarra, rispetto ad un manico normale. Possiede, tra l’altro, 22 tasti extra jumbo.

Se poi foste particolarmente attaccati ad uno stile vintage più classico, non disperate: LTD produce questa chitarra anche nella versione ST-203, che è pressappoco identica alla ST-203FR, ma con un setup più classico: single coil anziché humbucker al ponte, tremolo vintage al posto del Floyd Rose. Con questo modello non potrete però godere della tastiera in acero e del manico “mono-blocco”, perché viene prodotta solamente con tastiera in palissandro. Un peccato. Per il resto è identica alla ST-203FR. Per entrambi i modelli non è possibile scegliere la colorazione: nero per la ST-203FR e 3 tone sunburst per la ST-203.

Tirando le somme, che scegliate l’uno o l’altro modello, porterete a casa un bell’oggettino, sicuramente più interessante di una Strato di qualsiasi sottomarca. Nella versione con humbucker e Floyd Rose, poi, troverete una chitarra ancora più versatile di quanto una Strato non sia già, pronta a cimentarsi in qualsiasi genere vogliate metterla alla prova (col vantaggio che un humbucker si può anche splittare!). Ultimo pregio, il prezzo: con circa 450 € ve la portate a casa!

Per maggiori informazioni consultare il sito ESP.

Cercasi Programmatore Javascript

Articoli correlati

  • Un Disco Italiano All’Anno: 2005Un Disco Italiano All’Anno: 2005 Afterhours - Ballate Per Piccole Iene Album di successo che conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, quanto gli Afterhours siano una creatura musicale tutta da […]
  • Un Disco All’Anno: 2001Un Disco All’Anno: 2001 The Strokes - Is This It? Is this it? è il vero è proprio spartiacque della musica indie rock degli ultimi dodici anni. Casablancas e soci hanno dato vita, non solo ad un […]
  • Un Disco Italiano all’Anno: 2007Un Disco Italiano all’Anno: 2007 A Toys Orchestra - Technicolor Dreams E' il 2007 quando, finalmente, un'indie-pop di pregiata fattura si affaccia finalmente nel nostro bel paese. Gli A Toys Orchestra ci […]
  • Un Disco All’Anno: 2006Un Disco All’Anno: 2006 Arctic Monkeys - Whatever People Say I Am, That's What I'm Not Oltre a frantumare record di vendite, il disco di debutto degli Arctic Monkeys è una vera e propria bomba a […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini 30 anni; laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16, autodidatta, e a tempo perso si dedica all'apprendimento del banjo. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.