Cosa è in grado di fare il MicroKorg? Cerchiamo di capirlo ascoltando alcune clip in ciascuna delle quali viene utlizzata una specifica funzione di questo che è uno dei microsynth più utilizzati nel mondo (per fare alcuni nomi Prodigy, The Killers, Max Gazzè, Beck, Nick Rhodes dei Duran Duran).
Cominciamo col dare un’occhiata a tutti i presets di cui lo esso dispone, in due curiosi video che iniziano con l’apertura dello strumento ancora imballato:

Procediamo con una breve demo-song del Vocoder:

Poi alcune interessanti basi realizzate con l’arpeggiatore:

E per finire delle interessanti sonorità editate:

Articoli correlati

  • Un Disco All’Anno: 2002Un Disco All’Anno: 2002 Interpol - Turn On The Bright Lights Sempre da New York (casa madre degli Strokes) arriva un altro terremoto nel mondo della musica indipendente. In questo caso non si […]
  • Ibanez RG 2550Z, alcuni filmatiIbanez RG 2550Z, alcuni filmati Ecco qua alcuni video sull'Ibanez RG 2550Z, la chitarra di cui vi ho parlato nell'articolo precedente. Spero siano abbastanza utili per farvi un idea delle sue potenzialità. […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2006Un Disco Italiano All’Anno: 2006 Vinicio Capossela - Ovunque Proteggi L'eclettico cantautore di origini campane riesce sempre a sorprendere il proprio pubblico. Non possiamo infatti rinchiudere la sua […]
  • Vigier Arpege: alcuni filmatiVigier Arpege: alcuni filmati Ecco qua alcuni video sull'Arpege della Vigier, il basso di cui vi abbiamo parlato nell'articolo precedente. Si tratta di alcune video recensioni e sound clip utili a farvi […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti