Shure Beta 58A

Parlando di microfoni per voce, uno dei più apprezzati dai cantanti di mezzo mondo è sicuramente lo Shure Beta 58A. Oggi voglio parlarvi proprio di questo microfono che, grazie all’elevata qualità, ad una risposta in frequenza ottimizzata per una voce più chiara, un corpo in metallo solidissimo e una griglia in acciaio super resistente che lo rendono praticamente indistruttibile, è diventato lo standard per l’uso on stage.

Si tratta innanzitutto di un microfono dinamico con diagramma polare supercardioide, il che grantisce la minima variazione di timbrica nell’uso fuori asse, un’alta resistenza al feedback e, sul palco, il massimo isolamento dalle altre fonti sonore. Dotato di magnete al neodimio, il Beta 58A possiede inoltre un output molto elevato ed è stato progettato per eliminare l’effetto prossimità, quindi è perfetto anche per un uso estremamente ravvicinato.

Shure Beta 58A 2

Come già accennato sopra, il diaframma e il circuito sono racchiusi da un corpo molto solido e da una capsula in acciaio; ciò significa che potete maltrattarlo come volete, lanciarlo, farlo cadere, e lui continuerà a funzionare allo stesso modo di quando l’avete comperato. In più, è ben isolato dai rumori dovuti all’utilizzo live, di conseguenza anche se siete abituati a cantare col microfono in mano non sentirete i fastidiosi rumori che caratterizzano i microfoni di bassa o media qualità.

Per quanto riguarda la timbrica, è un po’ “colorato” in quanto, come già accennato, la risposta in frequenza è stata manipolata per dare una voce limpida e cristallina. Inoltre smussa un po’ le basse frequenze, cosa che può essere utile soprattutto se si ha una voce molto “corposa”. Personalmente, preferisco utilizzare microfoni più naturali per agire poi manualmente sulle frequenze, ma nel caso di questo microfono, si tratta in ogni caso di una “colorazione” mirata e quindi abbastanza piacevole (a parte in certi casi che però non starò ad elencare, dal momento che dovete provarlo per farvi un’idea).

Caratteristiche tecniche:

  • tipo: dinamico
  • risposta in frequenza: da 50 Hz a 16 KHz
    Shure Beta 58A response
  • la curva riporta la risposta misurata in asse a 2 piedi di distanza, proveniente da una fonte sonora uniforme
  • diagramma polare: supecardioide
  • livello di output a 1 KHz: -51.5 dBV/Pa* (2.6 mV) (*1 Pa = 94 dB SPL )
  • accessori: supporto regolabile per il montaggio su asta

Il prezzo è di circa 140 – 160 €.

Per maggiori informazioni consultare il sito internet.

Articoli correlati

  • Un Disco All’Anno: 2002Un Disco All’Anno: 2002 Interpol - Turn On The Bright Lights Sempre da New York (casa madre degli Strokes) arriva un altro terremoto nel mondo della musica indipendente. In questo caso non si […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2003Un Disco Italiano All’Anno: 2003 Morgan - Canzoni Dell'Appartamento Al debutto da solista dopo l'esperienza con i Bluvertigo, Morgan realizza un'opera avulsa da qualsiasi contesto musicale. Ogni brano ha […]
  • Un Disco All’Anno: 2006Un Disco All’Anno: 2006 Arctic Monkeys - Whatever People Say I Am, That's What I'm Not Oltre a frantumare record di vendite, il disco di debutto degli Arctic Monkeys è una vera e propria bomba a […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2006Un Disco Italiano All’Anno: 2006 Vinicio Capossela - Ovunque Proteggi L'eclettico cantautore di origini campane riesce sempre a sorprendere il proprio pubblico. Non possiamo infatti rinchiudere la sua […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini 30 anni; laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16, autodidatta, e a tempo perso si dedica all'apprendimento del banjo. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.