valentina dorme capelli rame

Valentina Dorme – Capelli Rame

Un album avvolgente, pieno di poesia ed immagini evocative, che fa persino tornare alla mente il maestro De Andrè. Queste sono le credenziali del disco d’esordio dei Valentina Dorme, i quali riescono perfettamente ad aggiungere le sonorità più dure del rock alle ottime liriche. I ritmi cominciano a farsi sincopati, e diventano persino pesanti quando esplodono in alcuni momenti di rabbia e delusione. Non manca quindi nulla per poter definire moderno il lavoro della band trevigiana, ma la poesia crepuscolare che lascia è un tesoro senza tempo.

Canzone rappresentativa: Tredici

Articoli correlati

  • Un Disco All’Anno: 2007Un Disco All’Anno: 2007 The National - Boxer Lo stile chitarristico e le ritmiche che hanno contraddistinto band ben più “selvagge” negli anni passati, li ritroviamo anche in questo album, […]
  • Un Disco All’Anno: 2005Un Disco All’Anno: 2005 Bloc Party - Silent Alarm I Bloc Party esordiscono con un album interessante, e cioè quel Silent Alarm che verrà riconosciuto come “figliol prodigo” del revival anni 80, con […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2003Un Disco Italiano All’Anno: 2003 Morgan - Canzoni Dell'Appartamento Al debutto da solista dopo l'esperienza con i Bluvertigo, Morgan realizza un'opera avulsa da qualsiasi contesto musicale. Ogni brano ha […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2008Un Disco Italiano All’Anno: 2008 Le Luci Della Centrale Elettrica - Canzoni Da Spiaggia Deturpata Il cantautorato italiano si evolve, e il progetto de Le Luci Della Centrale Elettrica (nome sotto il quale […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Paolo Moneti 29 anni, musicologo e musicista per passione, suona la chitarra dall'età di 16 anni.