Come detto nel precedente articolo, l’altro plug-in rilasciato in questi giorni da Waves è il PIE Compressor, un compressore vintage basato sul mitico compressore Pye che tanto è stato apprezzato durante gli anni d’oro dell’era rock (e non solo, perché tuttora è ritenuto uno dei migliori compressori mai prodotti). Come l’HLS Channel, di cui vi ho parlato nel precedente post, anche il PIE è stato modellato in stretta collaborazione con il grande Eddie Kramer.

Questo compressore, come tutti i prodotti Waves del resto, riproduce in maniera impeccabile sia il sound, sia il funzionamento del compressore Pye reale; la casa israelo-americana ha posto estrema attenzione nel ricreare ogni minima sfumatura sonora dell’hardware in questione, arrivando addiruttura a simulare i rumori e gli hum di fondo della macchina. Il plug-in dispone infatti di un selettore che consente di attivare o disattivare questi rumori e nel caso si decida di attivarli, di decidere la frequenza di hum – 50 o 60 Hz – in base al tipo di corrente utilizzata (europea o americana).

Il PIE Compressor dispone dei classici controlli di qualsiasi compressore: Threshold, Ratio, Decay Time (che altro non è che la classica Release) e output. Per quanto riguarda il gain di “Makeup”, no problem: questo valore è automatizzato e controllato dalla macchina (forse dovrei dire software, ma non importa). Altro controllo importante di cui dispone è il VU meter, indispensabile per il monitoraggio dei livelli di ingresso, uscita e per la quantità di riduzione di gain applicata.

Il software, come nel caso dell’Hls Channel, è in grado di lavorare sia in mono, sia in stereo; a differenza dell’altro plug-in, il PIE Compressor riesce a gestire fino ad una risoluzione massima di 192 KHz a 24 bit. Inoltre, è compatibile anch’esso sia con sistemi Windows, sia Mac ed è disponibile nelle versioni TDM, RTAS, Audio Suite, VST e AU; ciò significa che qualsiasi sia la vostra piattaforma, qualsiasi software audio utilizziate, troverete piena compatibilità!

Il prezzo di listino del PIE Compressor è di 300 € nella versione Native e 600 € in quella TDM. Acquistato assieme all’HLS Channel, è invece molto più conveniente, in quanto li troverete a 450 € nella versione Native e 900 € nella TDM.

Per maggiori informazioni consultare il sito internet.

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini 30 anni; laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16, autodidatta, e a tempo perso si dedica all'apprendimento del banjo. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.