Le 21 Danze Ungheresi di Johannes Brahms, opera completata nel 1869, sono per la maggior parte rielaborazioni di arie folkloristiche ungheresi (fanno eccezione solamente le numero 11, 14 e 16 effettivamente composte da Brahms stesso). Rappresentano i lavori tra i più celebri del musicista tedesco ma anche quelli per lui più redditizi, anche grazie alle miriadi di riarrangiamenti strumentali che col tempo si sono susseguiti. Le versioni originali erano state scritte per pianoforte a quattro mani ma in seguito Brahms riscrisse le prime 10 per solo piano.
Tra queste la numero 5, indubbiamente la più nota, fu però confusa come melodia da una danza tradizionale, perchè in realtà si tratta di una composizione del musicista ungherese Kéler Béla, il quale oltretutto fu contemporaneo di Johannes Brahms. L’arrangiamento orchestrale per essa fu scritta da Martin Schmeling.

Spartito per Pianoforte

Download

Spartito per Pianoforte a quattro mani

Versione originale
Download

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti