La Ballade n.1 in Sol minore è la prima delle quattro scritte da Frédéric Chopin tra il 1835 ed il 1842. Composta durante i suoi primi anni vissuti a Parigi, era considerata dallo stesso autore uno dei suoi pezzi a lui più cari e pare che gli fosse stata ispirata dalla lettura del Konrad Wallenrod, il poema di rivolta del polacco Adam Mickiewicz. E’ dedicata all’allora ambasciatore di Hannover in Francia, Monsieur le Baron de Stockhausen.
E’ un brano di notevole difficoltà, ma tra i più celebri in assoluto di Chopin: il difficile consiste nella velocità con cui devono essere eseguiti, tra l’altro, accordi piuttosto ampi e talvolta con l’utilizzo di diteggiature non ordinarie, oltre alle rapide scale in ascesa e risalita. Ne è complessa anche la struttura in quanto non si rifà ad una forma precisa, bensì è caratterizzata da alcuni passaggi tipici della sonata ma con numerose variazioni non ben riconducibili ad alcuna tipologia nota.
La Ballade n.1 è stata utilizzata in una famosa scena del film Il Pianista, di Roman Polanski, nella quale si può ascoltare una sezione di ben quattro minuti eseguita dal Maestro polacco Janusz Olejniczak.

Spartito per Pianoforte

Download

Spartito per Pianoforte

Edizione alternativa
Download

Cercasi Programmatore Javascript

Articoli correlati

  • Marcia Funebre Op.35 n.2Marcia Funebre Op.35 n.2 La Marcia Funebre è una celebre composizione per solo Pianoforte scritta nel 1839 da Frédéric Chopin e per la quale si intende il terzo movimento della Sonata Op.35 n.2 in Si […]
  • Sonata Op.35 n.2Sonata Op.35 n.2 La Sonata per pianoforte numero 2 Op.35 in si bemolle minore fu composta da Frédéric Chopin intorno al 1839 lavorando intorno ad un'idea musicale che aveva concepito ben due anni […]
  • Etude Op.10 n.4Etude Op.10 n.4 Lo Studio op. 10 numero 4 in do diesis minore fu composto da Chopin nel 1830 e pubblicato in Francia, Inghilterra e Germania tre anni dopo. E' considerato un brano dalle sonorità […]
  • Etude Op.10 n.3Etude Op.10 n.3 Celebre composizione per solo piano scritta da Chopin nel 1832, il numero 3 dell'opera pubblicata l'anno successivo come numero 10 in Francia, Germania ed Inghilterra è uno […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti