Intro: MI MI MI MI7 LA LA MI MI SI LA MI RE DO# DO SI LA# SI MI LA MI7 Come on, baby don't you want to go LA MI Come on, baby don't you want to go SI Back from the land of California LA MI RE DO# DO SI LA# SI To my sweet home, Chicago MI LA MI7 Come on, baby don't you want to go LA MI Come on, baby don't you want to go SI Back from the land of California LA MI RE DO# DO SI LA# SI To my sweet home, Chicago MI Two and two is four babe, four and two is eight MI7 Come on now darlin', don't you make me late LA MI I'm cryin' please, baby, don't you want to go SI Back from the land of California LA MI RE DO# DO SI LA# SI To my sweet home, Chicago Strumentale X2: MI MI MI MI7 LA LA MI MI SI LA MI RE DO# DO SI LA# SI MI One and one is two, two and two is four MI7 I'm heavy loaded baby, I'm booked, I gotta go LA MI I'm cryin' please, baby, don't you want to go SI Back from the land of California LA MI RE DO# DO SI LA# SI To my sweet home, Chicago Strumentale X2: MI MI MI MI7 LA LA MI MI SI LA MI RE DO# DO SI LA# SI MI LA MI7 Come on, baby don't you want to go LA MI Come on, baby don't you want to go SI Back from the land of California LA MI RE DO# DO SI LA# SI To my sweet home, Chicago MI LA MI7 Come on, baby don't you want to go LA MI Come on, baby don't you want to go SI Back from the land of California LA MI RE DO# DO SI LA# SI To my sweet home, Chicago Strumentale: MI MI MI MI7 LA LA MI MI SI LA MI RE DO# DO SI LA# SI

Sweet Home Chicago è un classico blues, divenuto col tempo un vero e proprio inno della città americana dell'Illinois. E' costruito su una base molto comune e soprattutto su una melodia che prima della nascita della canzone stessa era già stata utilizzata per una miriade di brani blues dai diversi titoli: Honey Dripper Blues, Red Cross Blues, Kokomo Blues. Proprio cambiando parzialmente il refrain di quest'ultima è nata la versione definitiva di Sweet Home Chicago, il cui testo viene oggi attribuito al musicista Robert Johnson senza però che se ne abbia la certezza. L'arrangiamento musicale invece era ispirato alla versione intitolata Honey Dripper Blues la quale, piuttosto che una chitarra con lo slide, prevedeva un accompagnamento di pianoforte marcatamente boogie. La prima versione nota incisa dallo stesso Johnson risale al 1936, ma questa ottenne il successo qualche anno dopo, senza che egli ne avesse potuto beneficiare in quanto morì nel 1938. La cover celeberrima alla quale facciamo riferimento in questa tablatura è quella di Eric Clapton.

Articoli correlati

  • Tears In HeavenTears In Heaven Intro: LA MI/SOL# FA#m RE/FA# MI7 LA LA MI/SOL# FA#m Would you know.. my name, RE/FA# LA MI If I saw you in heaven, LA […]
  • Everybody Needs Somebody To LoveEverybody Needs Somebody To Love Intro: DO FA SIb FA Were so glad to see so many of you lovely people here tonight, and we would especially to welcome all the representatives of illinois law […]
  • LaylaLayla Intro: REm SIb DO REm REm SIb DO REm REm SIb DO REm REm SIb DO REm REm SIb DO REm REm SIb DO LA DO DO#m7 SOL#7 What […]
  • CocaineCocaine Intro: MI RE MI RE MI RE MI RE e|----------| B|----------| G|99-7-9---7| D|99-7-9---7| A|77-5-7---5| E|----------| […]
  • Brothers In ArmsBrothers In Arms Intro: SOL#m MI SOL#m MI DO#m RE#m MI FA# These mist covered mountains SI SI4 SI Are home now for me RE#m/LA […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
32 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, chitarrista, ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Fondatore di Accordiespartiti.it, operatore di marketing online e SEO.
Eric Clapton