Andrea è un brano pubblicato nel 1978 col nono album di Fabrizio De Andrè, dal titolo Rimini, composto dallo stesso assieme all’amico arrangiatore Massimo Bubola.
La storia racconta di un soldato omosessuale che, durante la prima guerra mondiale, trova l’amore al fronte; purtroppo però l’altro morirà presto, causando al povero Andrea un dolore così insopportabile da scegliere di suicidarsi gettandosi in un pozzo. De Andrè riusciva quindi a trattare un argomento piuttosto delicato come l’amore gay inserendolo in un contesto critico come l’antimilitarismo.
I cori femminili della versione studio sono eseguiti da Dori Ghezzi, che già allora era legata sentimentalmente a Faber da 3 anni.

Testo con accordi e tablatura per chitarra.

Andrea Accordi Tablatura per Chitarra Guitar Chords Tab Lyrics

Intro: SOL DO RE7 DO SOL RIFF: RE DO SOL e|------------------------------------------------------------| B|------------------------------------------------------------| G|------------------------------------------------------------| D|-------0--------0-4.......---------------------2--0.......--| A|-2--3-------2-3----------------0--1--3---0-1-3--------------| E|------------------------------------------------------------| RE DO SOL Andrea s'è perso s'è perso e non sa tornare RE DO SOL Andrea s'è perso s'è perso e non sa tornare RE DO SOL Andrea aveva un amore Riccioli neri RE DO SOL Andrea aveva un dolore Riccioli neri. [RIFF] RE DO SOL C'era scritto sul foglio ch'era morto sulla bandiera RE DO SOL C'era scritto e la firma era d'oro era firma di re RE DO SOL Ucciso sui monti di Trento dalla mitraglia. RE DO SOL Ucciso sui monti di Trento dalla mitraglia. [RIFF] RE DO SOL Occhi di bosco contadino del regno profilo francese RE DO SOL Occhi di bosco soldato del regno profilo francese RE DO SOL E Andrea l'ha perso ha perso l'amore la perla più rara RE DO SOL E Andrea ha in bocca un dolore la perla più scura. [RIFF] RE DO SOL Andrea coglieva, raccoglieva violette ai bordi del pozzo RE DO SOL Andrea gettava Riccioli neri nel cerchio del pozzo RE DO SOL Il secchio gli disse, gli disse - Signore il pozzo è profondo RE DO SOL più fondo del fondo degli occhi della Notte del Pianto. RE DO SOL Lui disse - Mi basta mi basta che sia più profondo di me. RE DO SOL Lui disse - Mi basta mi basta che sia più profondo di me. [RIFF]

Articoli correlati

  • Quello Che Non HoQuello Che Non Ho Quello Che Non Ho è un brano scritto e interpretato da Fabrizio De Andre contenuto nell'album L'Indiano pubblicato nel 1981. Decimo lavoro discografico del grande cantautore […]
  • Volta La CartaVolta La Carta Volta La Carta è la seconda traccia dell'album Rimini, inciso da Fabrizio De Andrè nel 1978. Scritta in collaborazione con Massimo Bubola, in essa sono contenute moltissime […]
  • Una Storia SbagliataUna Storia Sbagliata Una Storia Sbagliata è un brano scritto e interpretato dal grande Fabrizio De Andrè pubblicato come singolo in 45 giri nel 1980. Canzone scritta con la collaborazione del […]
  • Un BlasfemoUn Blasfemo Un Blasfemo è un brano scritto e interpretato da Fabrizio De Andre contenuto nell'album Non al denaro, non all'amore ne al cielo pubblicato nel 1971. Quinto lavoro in studio per […]
  • Creuza de MàCreuza de Mà Creuza de Mà è un brano scritto e interpretato da Fabrizio De Andrè contenuto nell'album omonimo pubblicato nel 1984. Scritto in collaborazione con Mauro Pagani è interamente in […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, chitarrista, ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Fondatore di Accordiespartiti.it, operatore di marketing online e SEO.
Fabrizio de Andrè