Sabato è un brano scritto e interpretato da Jovanotti contenuto nell’album Lorenzo 2015 CC. pubblicato nel 2015. Scritto con la collaborazione di Riccardo Onori e Saturnino Celani, tratta il tema della disoccupazione, come fosse un eterno Sabato, dove i giorni sono uguali agli altri, e il tempo sembra non passare mai, come un grande Lunapark. Musicalmente la canzone è una ballata pop dal ritmo incalzante ed energico, tutte caratteristiche tipiche dello stile del cantautore di Cortona. Un grandissimo successo dei nostri giorni.

Testo e Accordi per chitarra.

Jovanotti Sabato Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro:
      LAm  MIm   REm     LAm  MIm   REm

  LAm                   MIm
    E adesso a letto bambini, spegnete la tv
  REm
    Troviamo un posto dove stare, solo io solo tu
  LAm                      MIm
    Sincronizziamo i cuori sullo stesso bpm
  REm
    Silenzia il cellulare che non ti serve a niente

     
  LAm                     MIm
    A meno che non voglia fare una fotografia
  REm
    Di noi che ci abbracciamo forte e decolliamo via

     
  LAm                  MIm
    A bordo di un'astronave senza pilota
  REm
    Che punta verso galassie a cercare vita
  LAm                 MIm
    Come nei sabati sera in provincia
  REm                                      LAm  MIm  REm
    Che sembra tutto finito poi ricomincia

     
    LAm           MIm
    Sabato, sabato, è sempre sabato
  REm
    Anche di lunedì sera è sempre sabato sera
  LAm                   MIm
    Quando non si lavora è sempre sabato
  REm
    Vorrei che ritornasse presto un altro lunedì

     
  LAm                          MIm
    Strappa le stelle dal cielo e lascia solo i led
  REm
    Voglio ballare come Michael nel video di Bad
  LAm                   MIm
    Stare leggeri come due farfalle appena
  REm
    Venute fuori dal bozzolo sulla scena

     
  LAm                     MIm
    Sembrano tutti più contenti di noi
  REm
    Ma per un giorno lo sai, possiamo essere eroi

     
  LAm                   MIm
    A bordo di un'astronave senza pilota
  REm
    Che punta verso galassie dove c'è vita
  LAm                   MIm
    Come in un sabato sera in provincia
  REm
    Che sembra tutto finito poi ricomincia

     
  LAm             MIm
    Sabato, sabato, è sempre sabato
  REm 
    Anche di lunedì sera è sempre sabato sera
  LAm                  MIm
    Quando non si lavora è sempre sabato
  REm                                  
    Vorrei che ritornasse presto un altro lunedì

     
  LAm                        MIm
    Dillo a tua madre di andarsene a letto tranquilla
  REm 
    Tu sei la bionda stasera, sono il gorilla
  LAm                      MIm
    Ti porto a vedere il mare da in cima al grattacielo
  REm
    Mentre i cecchini ci sparano, noi prendiamo il volo

     
  LAm                   MIm
    A bordo di un'astronave senza pilota
  REm
    Che punta verso galassie a cercare vita
  LAm                 MIm
    Come nei sabati sera in provincia
  REm
    Che sembra tutto finito poi ricomincia
  LAm                  MIm     
    Come in un sabato sera italiano
  REm
    Che sembra tutto perduto, poi ci rialziamo

     
    LAm           MIm
    Sabato, sabato, è sempre sabato
  REm                 
    Anche di lunedì sera è sempre sabato sera
  LAm                   MIm
    Quando non si lavora è sempre sabato
  REm                                            LAm  MIm  REm
    Vedrai che poi ritorna presto un altro lunedì

     
                           LAm  MIm  REm
    Ma è troppo sabato qui
                     LAm  MIm  REm
    Un altro lunedì
                         LAm  MIm  REm   LAm  MIm  REm
    E' troppo sabato qui

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti