3 mesi gratis di Amazon Music Unlimited

Per festeggiare la nostra partnership con Amazon Music, tutti gli utenti di Accordi & Spartiti hanno diritto a 3 mesi gratis di AMAZON MUSIC UNLIMITED. Per chi non la conoscesse, Amazon Music Unlimited è l'App di musica in streaming che usiamo su questo sito, la migliore per catalogo e fedeltà sonora tra tutte le opzioni per ascoltare musica online.

Cliccando sul link qui sotto si ha diritto a 90 giorni gratuiti dell'App di musica in streaming Amazon Music Unlimited, scaricabile su telefono, tablet o computer. Dopo questo periodo l'offerta prevede un canone mensile di 9,99€ ma chi desidera può disdire prima e beneficiare soltanto della promo gratuita.

VAI SU AMAZON.IT

Do You Remember?

Do You Remember? è un brano scritto e interpretato da Phil Collins, contenuto nell'album ...But Seriously pubblicato nel 1989. Quarto lavoro in studio da solista per il cantautore britannico, si rivelò uno dei suoi più grandi successi commerciali con oltre venti milioni di copie vendute in tutto il mondo. La canzone è il sesto singolo estratto dal disco e balzò in cima alle classifiche negli USA e in Canada; in Europa divenne molto celebre in Bulgaria, grazie ad un programma tv per ragazzi.

Continua a leggere »

So Long, Marianne

So Long, Marianne è un brano scritto e interpretato da Leonard Cohen, contenuto nell'album Songs of Leonard Cohen pubblicato nel 1967. Si tratta del suo primo disco di inediti, uscito dopo che il cantautore canadese aveva avuto alcune esperienze in qualità di scrittore e poeta tra l'America e l'isola di Idra in Grecia. La canzone è uno dei suoi primi successi ed è dedicata alla norvegese Marianne Ihlen con cui aveva avuto una relazione; ironia della sorte: i due sono morti a pochi giorni di distanza.

Continua a leggere »

Unchain My Heart

Unchain My Heart è un brano reinterpretato magistralmente da Joe Cocker, la cui versione è contenuta nell'album omonimo pubblicato nel 1987. Undicesimo lavoro in studio per il cantante britannico, viene realizzato nel suo periodo di "rinascita artistica" dopo i bui anni Settanta passati quasi nell'anonimato. La canzone è la traccia d'apertura del disco e risale originariamente al 1961 quando, scritta da Bobby Sharp, fu incisa per la prima volta da Ray Charles, che da sempre è stato fonte di ispirazione per Joe.

Continua a leggere »

My Father’s Eyes

My Father's Eyes è un brano scritto e interpretato da Eric Clapton, contenuto nell'album Pilgrim pubblicato nel 1998. Quindicesimo lavoro in studio per il rocker britannico, riscosse ottimi riscontri dalla critica specializzata tanto da aggiudicarsi una nomination ai Grammy Awards come "Miglior disco pop dell'anno". La canzone è una delle principali artefici di tali apprezzamenti ed è la traccia d'apertura del disco; un'intensa ballata pop impreziosita dagli inconfondibili fraseggi chitarristici.

Continua a leggere »

Ashes to Ashes

Ashes to Ashes è un brano scritto e interpretato da David Jones, passato alla storia come David Bowie, contenuto nell'album Scary Monsters (and Super Creeps) pubblicato nel 1980. Quattordicesimo disco di inediti per l'istrione londinese, è il primo progetto successivo al suo ritorno da Berlino dove aveva realizzato la famosa trilogia tra il 1977 e il 1979. La canzone è il primo singolo estratto e vede come protagonista il solito "Maggiore Tom" della celebre Space Oddity.

Continua a leggere »

This Ain’t a Love Song

This Ain't a Love Song è un brano inciso dai Bon Jovi, contenuto nell'album These days pubblicato nel 1995. Sesto disco di inediti per la rock band statunitense, vede l'avvicendarsi al basso tra Alec John Such e la new entry di Philadelfia Hugh McDonald che rimarrà a lungo il bassista ufficiale. La canzone è uno dei pezzi "traino" dell'album, nonché il primo singolo da esso estratto; musica e parole portano la firma del frontman John Bon Jovi, del chitarrista Richie Sambora e del noto produttore di Miami Desmond Child.

Continua a leggere »

Stay Together for the Kids

Stay Together for the Kids è un brano composto e inciso dai Blink 182, contenuto nell'album Take Off Your Pants and Jacket pubblicato nel 2001. Si tratta del quarto lavoro in studio per la band californiana, disco che nel titolo gioca con la parola "jacket", ovvero giacca, sottintendendo "jack it"... ovvero tutt'altra cosa! La canzone è il terzo singolo estratto e tratta il delicato tema del divorzio; infatti ben due componenti del gruppo avevano vissuto da piccoli i tristi momenti della separazione dei genitori, episodio che ha molto condizionato le rispettive infanzie.

Continua a leggere »

Love on Top

Love on Top è un brano scritto e interpretato da Beyoncé, all'anagrafe Beyoncé Giselle Knowles, contenuto nell'album 4 pubblicato nel 2011. Come si evince dal titolo, si tratta del quarto lavoro in studio per l'artista statunitense, disco reputato dalla nota rivista "Rolling Stone" come il migliore di quell'anno. La canzone è il quinto singolo estratto ed è scritta con la collaborazione di Terius Nash e Shea Taylor; un'interessante ballata pop che combina elementi di soul, funk e jazz.

Continua a leggere »

Tragedy

Tragedy è un brano composto e inciso dai Bee Gees, contenuto nell'album Spirits Having Flown pubblicato nel 1979. Quindicesimo disco di inediti per i tre fratelli Gibb, si rivela uno dei loro più grandi successi commerciali e ad oggi ne vengono stimate oltre 30 milioni di copie vendute nel mondo! La canzone è il secondo singolo estratto nonché il brano d'apertura dell'album; non facendo parte della colonna sonora del celebre film "La febbre del sabato sera", fu inserita nel musical omonimo degli anni Duemila.

Continua a leggere »

Strawberry Fields Forever

Strawberry Fields Forever è un brano celebre composto e inciso dai The Beatles, pubblicato come singolo nel 1967 ed inserito nella versione statunitense dell'album Magical Mystery Tour. Nono disco di inediti per la band di Liverpool, si tratta della colonna sonora dell'omonimo film a puntate realizzato per la televisione britannica. La canzone è tra le più conosciute del loro repertorio e porta la firma di John Lennon; lo "Strawberry Field" che cita nel testo in realtà era un orfanotrofio vicino alla sua casa natale.

Continua a leggere »