ministri

Tempi Bui è la title-track del secondo album studio dei Ministri, trio hard rock di Milano. L’album è stato pubblicato nel 2009 dalla Universal Music Group, segnando il salto del gruppo ad un’etichetta major dopo l’esordio discografico con La Piazza EP dell’anno precedente.
Il testo del brano prende ispirazione dalla poesia di Bertolt Brecht dal titolo A Quelli Nati Dopo Di Noi (titolo originale “An die Nachgeborenen”).
Tempi Bui è stata promossa in singolo con la realizzazione di un videoclip in cui si vedono i componenti della band demolire una vecchia auto.

Testo con accordi per chitarra di Tempi Bui.

Tempi Bui Accordi per Chitarra Guitar Chords Testo Lyrics

(MIm)                   DO
Veramente vivo in tempi bui
                         MIm
e non è per rovinarti il pranzo
                        DO
che ti dico arriva la marea
                          MIm
e la tu la scambi per entusiasmo.

                        DO
Veramente vivo in tempi bui
                                MIm
e non ho nulla di cui preoccuparmi
                            DO
perchè son diventato buio anch’io
                              MIm
ma di notte sono uguale agli altri.

              LAm
E mi cambierò nome
DO                   MIm            RE
  ora che i nomi non valgono niente
               LAm
non funzionano più
DO                 MIm             RE
  da quando non funziona più la gente
            LAm
mi cambierò nome
DO                   MIm             RE
  ora che i nomi non cambiano niente
               LAm
non funzionano più
DO                 MIm   RE        SOL  RE  DO
  da quando non funziona più la gente - e - e.

MIm > RE > SOL > RE > MIm

                       DO
I tedeschi sono andati via
                      MIm
come faremo ora a liberarci
                                 DO
non possiamo neanche uccidere il re
                              MIm
perchè si dice siamo noi i bersagli.

                        DO
Veramente vivo in tempi bui
                             MIm
riuscivi solo a chidermi per quanto
                              DO
e ora son diventato buio anch'io
                           MIm
che cos’hai tu da brillare tanto.

              (LAm)
E mi cambierò nome
per passar le dogane e gli inverni
andrò sempre più giù
dove non serve tenere gli occhi aperti

              LAm
e mi cambierò nome
DO                   MIm            RE
  ora che i nomi non valgono niente
               LAm
non funzionano più
DO                 MIm             RE
  da quando non funziona più la gente

mi cambierò nome
ora che i nomi non cambiano niente
non funzionano più
da quando non funziona più la gente
mi cambierò nome
(da quando non funziona più la gente)
mi cambierò nome
(da quando non funziona più la gente)
mi cambierò nome
mi cambierò nome

Articoli correlati

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti