Beyerdinamic opus 89 blog

Oggi parleremo per la prima volta di microfoni. Quello che vi presenterò è un Beyerdynamic Opus 89 che, a mio modesto parere, è uno dei migliori microfoni dinamici di fascia “economica” (100 – 250 €) che si trovano in circolazione. Mi ci sono imbattuto casualmente, quando la mia cantante aveva bisogno di un nuovo mic e non conoscendolo mi sono fatto spiegare un po’ di caratteristiche. Dopo averlo provato me ne sono innamorato.

Si tratta, come ho già detto, di un microfono dinamico con diagramma polare ipercardioide ed utilizza un magnete in neodimio di derivazione dal modello TG-X 60; tutto questo garantisce una grande resistenza ai feedback: potete dargli tutto il gain che volete, anche sul palco, e lui comunque si comporterà da bravo microfono, senza fischi e soprattutto senza grandi distorsioni armoniche (fino a circa 0 dB funziona davvero bene!).

Inoltre ha un’ottima risposta in frequenza, che va da 35 Hz a 18 KHz nell’uso ravvicinato e da 125 Hz ai 18 KHz nell’uso a distanza (misurato a un metro). Per quanto riguarda la costruzione, l’Opus 89 è racchiuso da una solida struttura in alluminio, e il diaframma è protetto da una resistente capsula in acciaio circondata da una protezione in gomma anti shock; non dovete quindi temere urti o cadute accidentali, Questo Beyerdynamic è stato costruito appositamente per musicisti professionisti, e per lavorare sul palco in ogni condizione.

opus 89

Oltre ad una costruzione super resistente, questo microfono può vantare anche una bassissima sensibilità al rumore; è schermato discretamente bene, quindi anche se lo maneggiate non sentirete rumori fastidiosi che caratterizzano molti strumenti economici. Inoltre è dotato di filtro anti popping e oppone una grande resistenza anche al vento e al respiro. Insomma, che volete di più?!

Beh, come ultima cosa potrei aggiungere due parole sul suono: si tratta di un microfono molto pulito, brillante, ricco di medie (il che lo rende perfetto per la voce, ma volendo anche per le chitarre). È perfetto per lead vocal pop e rock (a mio avviso eccelle soprattutto nella voce femminile) lasciandola molto naturale con alte ben definite. Di norma non c’è quasi bisogno di equalizzazione.

In conclusione, posso garantirvi che si tratta di un microfono davvero eccezionale; l’ho confrontato con molti altri, della stessa categoria e non (Shure Beta 58, SM 57, Rode S1, Audiotecnica AE6100, AE5400, ecc…); per me non c’è paragone, specialmente nell’uso live. Se siete interessati ad un buon mic, datemi retta, andate e provatelo, non ne rimarrete delusi!

Il prezzo è di circa 180 €. Alcuni rivenditori lo propongono intorno ai 240 €: non fatevi fregare, cercate bene e lo troverete a meno!

Per informazioni dettagliete consultare il sito Beyerdynamic.

Articoli correlati

  • Un Disco All’Anno: 2005Un Disco All’Anno: 2005 Bloc Party - Silent Alarm I Bloc Party esordiscono con un album interessante, e cioè quel Silent Alarm che verrà riconosciuto come “figliol prodigo” del revival anni 80, con […]
  • Fleabass Model 32: bel sound, divertente e davvero economicoFleabass Model 32: bel sound, divertente e davvero economico Essendo passato un po' di tempo dall'ultimo articolo in cui ho trattato di bassi, oggi voglio proprio tornare su questo argomento. E che cosa potrei fare di meglio, se non […]
  • Nozioni di base: come riparare un cavo jackNozioni di base: come riparare un cavo jack Chi sguazza ormai da tempo nel grande oceano della musica a volte tende a dare per scontate certe piccole cose. Spesso anch'io commetto quest'ingenuità. Per fortuna, poi, […]
  • Blackstar HT-Dual: distorsore o amplificatore?Blackstar HT-Dual: distorsore o amplificatore? L'oggetto di cui vi parlerò oggi è un pedale. Beh, chiamarlo pedale è un po' riduttivo (e offensivo, forse!) dato che ciò che abbiamo di fronte è un distorsore valvolare a 2 […]
  • Un buon jack significa buona fedeltà sonoraUn buon jack significa buona fedeltà sonora Tante volte mi capitata di parlare con persone ossessionate dalla qualità sonora, e in effetti sono anch'io uno di questi. Il problema è che quasi sempre si pensa che per […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alessio Falsini 30 anni; laureato in lingue, suona il basso e la chitarra elettrica dall'età di 16, autodidatta, e a tempo perso si dedica all'apprendimento del banjo. Tecnico del suono oltre che musicista, studia e sperimenta tecniche di registrazione ed amplificazione.